Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


UNDER 14 - Corno, Zorzini: bello confrontarsi con società blasonate

Il tecnico della formazione Under 14 chiude il discorso che riguarda l'episodio di San Gottardo: "Ci dissociamo assolutamente per quanto successo fuori dal campo, ma si vede solo la reazione e non la causa scatenante"




Campionato soddisfacente per il Corno Calcio Under 14 che, agli ordini di mister Flavio Zorzini, sta ben figurando nonostante un ultimo periodo d'appannamento a causa di qualche problema fisico. Il tecnico ci racconta l'andamento stagionale e poi si sofferma sul brutto episodio in occasione del match terminato per 0-0 con il San Gottardo.

GRUPPO - "Sono dei ragazzi eccezionali sotto tutti i punti di vista: educati, corretti, leali e sempre presenti agli allenamenti con il sorriso sulle labbra. C'è un bel gruppo, vanno d'accordo in campo e fuori e questo penso sia un aspetto che va al di là del risultato. Sono davvero contentissimo".

LIVELLO TECNICO - "È un gruppo dotato di prospettive per il futuro del calcio dilettantistico. C'è qualche figura che forse potrà ambire ai piani più alti, ma ovviamente dipenderà da tante circostanze che dovranno verificarsi. Sono soddisfatto dall'aspetto tecnico dei ragazzi che continuano a migliorare di giorno in giorno e sono di grande prospettiva".

CAMPIONATO - "Abbiamo giocato un girone d'andata in cui i risultati sono stati molto positivi sotto tutti i punti di vista, anche in classifica. Nell'ultima parte di stagione invece, anche a causa di qualche defaillance fisica di qualche ragazzo, siamo calati. Per me è essenziale che giochino tutti in ogni partita, questo ovviamente va un po' a discapito dei risultati perchè c'è qualcuno meno pronto di altri e questo compromette il risultato finale".

CUSSIGNACCO - "Abbiamo perso in casa ma ci sta perchè loro si sono rivelati squadra tosta. Noi abbiamo avuto piccoli infortuni di gioco dovuti alla mancanza d'esperienza di qualche giocatore che ci ha penalizzato. La prova che mi aspettavo dai nostri avversari, comunque, è stata confermata anche con i fatti".

NO AL RAZZISMO - "Siamo sempre stati una società che ha fatto dell'etica sportiva, della lealtà e del rispetto verso il prossimo, indipendentemente dal genere, dal ruolo o dall'etnia, il proprio fiore all'occhiello. Siamo favorevoli a far sì che non ci siano atti discriminatori nei confronti di tutti senza distinzioni".

EPISODIO A SAN GOTTARDO - "La società ha preso le distanze dall'accaduto e ha formalmente fatto pervenire al ragazzo, ai familiari e alla società, le nostre scuse. La persona in questione si è comportato in questo modo sbagliato, ma conoscendolo da tanti anni posso dire che è davvero mortificato per quanto accaduto e non si dà pace. Il suo comportamento è stato deprecabile ma l'ha riconosciuto lui stesso, fonte però di alcune situazioni da parte della squadra avversaria che hanno premuto troppo l'acceleratore su un comportamento contrario allo spirito sano dello sport. Questo non toglie nulla alla gravità di quanto successo fuori, ma i giocatori sono stati palesemente provocati. Mi ha detto che non ci ha visto più quando sono accaduti alcuni episodi in campo, cercando di dissuadere i ragazzini che si comportavano in un certo modo, con parole di cui si pente. Tutto ciò non è stato specificato negli articoli di giornale e sembra che siamo solo noi a comportarci male. Si guarda sempre alla reazione e mai alla causa scatenante e questa è una mezza verità. Ci dissociamo totalmente da quanto successo fuori dal campo".

CLASSIFICA - "Ci sono compagini attrezzate per viaggiare per conto loro, facendo un campionato al di sopra delle altre sia tecnicamente che fisicamente. Sono nettamente superiori rispetto alle altre, ma sappiamo che c'è una cura nella selezione di giovani giocatori che poi in futuro potranno calcare i campi professionistici. È bello confrontarsi con società del genere".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/VRVhXvj.jpeg

https://i.imgur.com/RuN2D9l.jpeg

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 18/04/2024
 

Altri articoli dalla provincia...







MEMORIAL DONDA - Lunedì scatta l'edizione numero 30

E' tutto pronto a Romans d'Isonzo per l'inizio del Memorial Donda, importante torneo regionale organizzato dalla Asd Pro Romans Medea del presidente Daniele Cumin: il torneo è riservato alla categoria Under 17 ed è giunto all'edizione numero 30. La kermesse avr&a...leggi
15/05/2024












Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,13643 secondi