Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


TRICOLORE - Bertino: primo tempo super, ripresa così così

Il tecnico della Manzanese commenta l'1-0 ottenuto dagli arancione contro il Mori Santo Stefano. Un risultato che rende incerto l'esito del triangolare...



La vittoria per 1-0 con la rete di D’Urso, nella prima gara del triangolare nazionale degli Under 19 fra Manzanese e Mori Santo Stefano, sta piuttosto stretto alla formazione friulana per la mole di gioco espressa e per le occasioni create ma non concretizzate, soprattutto nel primo tempo: “Abbiamo dominato in tutte le zone del campo nel primo tempo, sprecando tantissime palle gol, potendo chiudere anzitempo questa partita. Questo di oggi è stato uno dei migliori primi tempi di tutta la nostra stagione – spiega il tecnico dei seggiolai Patrick Bertino –, poi nella ripresa ci siamo un po’ innervositi e il gioco ne ha risentito. Peccato perché nei primi 45 minuti avevamo espresso le nostre doti migliori, mancando solo nel finalizzare diverse occasioni. Sono però contento anche così, paradossalmente negli anni passati, segnavamo molti gol salvo poi rimanere con un pugno di mosche e venendo eliminati. E poi questo risultato ristretto da speranze anche al Mori il quale, se vincesse mercoledì con un margine di gol superiore, poi potrebbe sperare in una nostra caduta sabato. Purtroppo il triangolare è sempre rischioso. Soddisfatto? Della prestazione certamente. I ragazzi si sono deconcentrati nel secondo tempo dopo aver visto la loro superiorità rispetto agli avversari. Ora dobbiamo preparaci bene per sabato quando affronteremo in trasferta il Brixen”.

“Ho visto una Manzanese forte e determinata, noi abbiamo fatto leva sulla nostra generosità. Tutto sommato la prestazione è positiva – ricorda il dirigente del Mori Santo Stefano Gianni Ruffo – anche noi abbiamo avuto qualche occasione per segnare. Vedremo mercoledì cosa succedere; non conosciamo il Brixen, sicuramente ci sarà da battagliare. Sono però convinto che la Manzanese sabato andrà in Alto Adige a far bottino pieno, per noi le speranze sono ridotte. Certo l’aver perso solo 1-0 ci tiene ancora in gioco e in caso di parità al termine del triangolare vale la differenza reti. Il nostro obiettivo è di far un bel risultato mercoledì, quando recupereremo tre difensori titolari, i due Salvetti, Davide e Gabriel, nonchè Belardi, oggi assenti a Manzano, una situazione che ha costretto il nostro tecnico a  inventare la linea difensiva”.

https://i.imgur.com/xOmej6e.jpg



 

https://i.imgur.com/zHIeGdV.jpg

https://i.imgur.com/7Mkw9p3.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 11/05/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,03189 secondi