Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


JUVENTINA - Cambia il ds: il saluto di Alessandro Sarcina

Ciclo che si chiude. Dopo dieci anni di collaborazione termina l’esperienza in biancorosso di Alessandro Sarcina, che rimane in ottimi rapporti con la società. “Posso dire solo che bene di tutto l’ambiente, che meriterebbe maggiori attenzioni da parte delle istituzioni. Ho lavorato in perfetta simbiosi con il presidente Kerpan e il mister Sepulcri, seguendo le loro indicazioni”. Al dirigente sta già squillando il telefono, con calma valuterà le offerte



Dal 1° luglio probabilmente ad Alessandro Sarcina mancherà un po’ masticare calcio, almeno quello fino ad ora vissuto tra le file della Juventina, da cui il ds si è dimesso rimanendo in buonissimi rapporti, come lui stesso conferma:

“Sono dimissionario dall’incarico di direttore sportivo della Juventina da una ventina di giorni – riferisce Sarcina – tengo però a sottolineare che ci siamo lasciati in ottimi rapporti di stima ed amicizia con il presidente Kerpan e tutta la società”.

È successo qualcosa di cui non sappiamo?
“La mia è stata una scelta a livello personale, ma fino al 30 giugno collaboro ancora con loro, come giusto sia per concludere la stagione ufficiale. Auguro a chi subentrerà, al mister Sepulcri e al direttivo, tutto il bene possibile e, se vorranno una mano, sarò sempre disposto a dargliela. Della Juventina posso solo parlare bene, società sana e seria. Apprezzo il lavoro del presidente Kerpan, è sempre riuscito a districarsi tra le problematiche che è normale incontrare nel cammino di una società e meriterebbe maggiori attenzioni dalle istituzioni. Personalmente ho sempre svolto gli incarichi con diligenza e seguito le indicazioni societarie, in primis dal mister e dal presidente. Non ho mai avuto il potere decisionale sul lato tecnico e questo voglio evidenziarlo, visto che ho sentito qualche voce affermare il contrario. Non è assolutamente vero, ho sempre lavorato in simbiosi con Sepulcri e Kerpan”.

Quanti anni ha trascorso con la Juventina?
“La collaborazione è durata una decina d’anni, gli ultimi dei quali dedicati ad allenare gli allievi (per due stagione) e gli juniores, prima di diventare direttore sportivo”.  

Cosa farà il Sarcina post Juventina?
“Premetto che ho lavorato nel miglior modo possibile, spero che i miei successori siano coerenti con giocatori e genitori. Il mio impegno era in funzione della società e per dare al mister una rosa competitiva. Qualcuno non ha fatto parte del progetto, ma erano scelte societarie. Dal luglio sarò in spiaggia a Grado e Lignano, mi rilasserò un po’ e poi vedremo il da farsi”.

Qualcosa bolle in pentola?
“Un paio di società mi hanno già contattato, non è ancora tempo di fare nomi, ma con calma valuterò”.




Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 28/06/2019
 

Altri articoli dalla provincia...





A GORIZIA - Grion sugli scudi

Finisce con la vittoria della Pro Gorizia, anche se solo per differenza reti, la “festa” del calcio isontino dedicata ad Agostino Moretto...leggi
18/08/2019














Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01642 secondi