Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


ECCELLENZA - Pro Fagagna atomica: sorpasso in vetta

I rossoneri travolgono la Pro Cervignano, rilevandola al primo posto della classifica. Torviscosa, Brian Lignano e Pro Gorizia avanti tutta insieme al Fontanafredda. La Gemonese espugna Manzano

Cambia la vetta della classifica, e anche in maniera fragorosa. A Fagagna, infatti, i rossoneri di Pino Cortiula travolgono 5-0 la battistrada Pro Cervignano, sostituendola al comando delle operazioni. Mai in discussione risulta l'esito del match, con la Pro Fagagna che dopo 18' già conduceva 3-0 con doppietta di Nardi e acuto di Pinzano. Un Pinzano che nella ripresa firmerà il secondo gol personale, mentre Greca al 74' chiuderà i conti. 
E se l'esito del match poteva essere messo in conto, quello che ha sorpreso è stato l'andamento a senso unico della sfida d'alta quota. 
A quota 13 la Pro Cervignano è stata artigliata dal Torviscosa, il quale è prontamente ripartito dopo il passo falso con il Ronchi, regolando 2-0 il Codroipo: il confronto s'è deciso nel giro di 7' una volta superata la metà della frazione iniziale, con Zannier e Zanon a firmare l'uno-due che ha costretto alla resa gli ospiti, che restano a quota 2 in graduatoria. 
Pure sul gradino di quota 12 si sono accomodate due compagini: il Fontanafredda al secondo successo di fila, colto a spese del Tricesimo, e il Brian Lignano. I rossoneri si sono imposti 2-1 in rimonta sul terreno degli azzurri di Zucco, in un match condizionato da alcune decisioni arbitrali che hanno lasciato a dir poco perplessi i padroni di casa. L'undici di Birtig, dal canto suo, ha finalmente rotto il ghiaccio in casa, non dando scampo a un Flaibano che dopo appena 2' si trovava già a dover inseguire. Al vantaggio fulmineo di Stiso seguivano tra i minuti 77' e 80' le reti di Cucciardi e Cusin, che costringevano i gialloneri di Peressoni alla resa. 
Di misura sono maturati il colpaccio della Gemonese a Manzano, e l'affermazione interna del Ronchi sul Lumignacco. Ursella negli spiccioli del primo tempo e Autiero al 31' della ripresa hanno costretto le squadre di Rossitto e Barbieri a un nuovo digiuno, che per i rossoblù dura da inizio campionato. E la classifica si va sgranando, rendendo più impellente la riscossa. 
Giungono invece segnali confortanti dalla Pro Gorizia, che sul campo del Primorje ha colto la seconda affermazione di fila, gettandosi alle spalle il terrificante poker di ko con cui aveva cominciato la sua avventura. Attenzione, però, era stato il giovane Pagliaro a segnare il primo gol, portando in vantaggio i giallorossi di Campi allo scoccare di metà tempo. Ma la svolta arrivava poco prima dell'intervallo, quando Crevatin firmava l'1-1. E nella ripresa Piscopo, Pillon dal dischetto, ancora Crevatin e Ietri permettevano ai biancazzurri di imporsi di forza. 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 20/10/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,03295 secondi