Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


PROMO B - Gregoratti: salvarsi in queste condizioni è difficile

Il discorso del tecnico della Terenziana Staranzano, che suona un campanello d'allarme per il prosieguo della stagione

Un ciclo vincente lungo cinque anni, poi all'improvviso un tunnel dal quale è difficile uscire. Mister Stefano Gregoratti, dopo aver portato il Terenziana Staranzano dalla Terza Categoria alla Promozione, ci racconta i momenti di difficoltà in cui si è trovato dall'inizio del girone di ritorno: "Abbiamo fatto un bel girone d'andata collezionando ventisette punti. Il girone di ritorno invece è iniziato malissimo e ci ritroviamo con un solo punto conquistato in sei partite, probabilmente arrivando da quattro anni di successi ci ha fatto partire benissimo. Abbiamo una rosa numerosa ma senza acquisti eclatanti e ci siamo concentrati sulla nostra idea di gioco, purtroppo da dicembre sono venute fuori le qualità delle altre squadre del girone e di conseguenza la nostra inesperienza. Il gruppo ha avuto una flessione e molti ragazzi si sono scoraggiati e ci hanno lasciato pensando di non essere all'altezza. Ci siamo dunque trovati con diciotto giocatori in rosa e questo è un campionato impossibile da affrontare con una rosa tanto carente. Si trovano giocatori che hanno fatto la Serie A o addirittura i preliminari di Europa League, ma anche ragazzi giovani che hanno cento presenze in categorie superiori nonostante l'età. Se non si è preparati a ciò diventa difficile confermare l'andamento che abbiamo avuto nel girone d'andata".

La soluzione a questo periodo negativo, purtroppo, è difficile da trovare: "A Novembre ho chiesto alla società di intervenire non tanto sulla qualità della rosa, quanto numericamente, per avere almeno un numero dignitoso di calciatori in rosa. Purtroppo per questioni di budget non hanno potuto assecondare le mie richieste. Gli Juniores purtroppo sono ultimi in classifica e non sono sbocciati più di tanto, poi comunque anche loro hanno una rosa ristretta e non posso prenderne nessuno in prestito. A Gennaio abbiamo anche avuto due infortuni importanti di Matteo Rocco che ha subìto una distorsione al ginocchio e di Vincenzo Madonna che ha avuto un problema ai legamenti. Domenica eravamo in undici contati, senza sostituzioni ed è un mese che non riesco ad avere più di dieci giocatori agli allenamenti. In queste condizioni è faticoso per tutti perchè chi va in campo è distrutto, lo staff deve inventarsi ogni giorno un modo per andare in campo. E' difficile salvarsi con la tranquillità che ci si aspettava".

Lavoro arduo, in questo momento, parlare del futuro: "La società me l'ha già chiesto e la mia risposta è stata che prima di parlare di futuro, bisogna sistemare il presente. La mia unica preoccupazione è di chiudere un ciclo vincente di cinque anni, che sono stati stupendi ed in cui siamo passati dalla Terza Categoria alla Promozione. Per quello che stanno facendo vedere questi ragazzi, si meritano di restare in Promozione e di giocarci per tanti anni, perchè disputare delle buone partite in queste condizioni non è da tutti. Prima della salvezza non voglio parlare d'altro, anche perchè ho avuto altre offerte ma per ora non voglio pensarci".

https://i.imgur.com/OoDUSvX.jpg

RADIO GIOCONDA FVG
Intervista in onda su Friuliingol (Time tx 13:37- Stefano Gregoratti da 0'30" a 5'12")


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 10/02/2020
 

Altri articoli dalla provincia...











PRIMA C - Un Santamaria da sballo. Sangiorgina e Isonzo corsare

Se ce ne fosse ancor bisogno, il Santamaria ha dimostrato anche in questo mercoledì dedicato ai recuperi della 15ª d’andata di essere una spanna sopra le altre. Lo ha fatto andando a vincere dove finora c’era riuscito solo il San Canzian più di tre mesi fa, ossia a Basovizza, fortino dello Zarja, infli...leggi
22/01/2020

SERIE D - Delta e Caldiero evadono, il San Luigi si ribella

Quarta di ritorno negativa per le regionali impegnate nel logorante e tostissimo girone C di serie D. Il bilancio è di due pareggi (Chions e San Luigi) e altrettante sconfitte (Cjarlins Muzane e Tamai), con una classifica poco brillante, ma pur sempre aperta a ogni sviluppo o quasi. Intanto, chi gode sempre è il Campodarsego, che sotto 0-2 i...leggi
19/01/2020

ECCELLENZA - Torviscosa e Brian missili in trasferta

Il fattore trasferta colpisce ancora e con le solite protagoniste, ossia Torviscosa e Brian Lignano, che continuano a risultare a pieni giri lontano da casa. I biancazzurri di Pittilino volano a quota 38 sbancando Manzano nella rivincita della finale di Coppa. Firmano il big-match Zetto in apertura ...leggi
12/01/2020






Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02066 secondi