Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


PRATA FALCHI - Tonus: Spadafora non conosce il dilettantismo

Il consulente della società di Visinale commenta così la riforma proposta dal Ministro dello Sport: "Per comandare bisogna saper lavorare, questa riforma andrà a discapito della crescita e dello sviluppo per quanto riguarda la formazione dei giovani calciatori"

La riforma proposta dal Ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, volendo usare un eufemismo fa discutere e non poco. La Lega Nazionale Dilettanti si è subito opposta a tali decisioni e le società, da par loro, hanno fatto piovere proteste a non finire che pendono sulla testa del ministro napoletano. Abbiamo chiesto a Paolo Tonus attualmente impegnato  con la Sunlive sports (Portogallo), consulente del Prata Falchi, un'opinione a tal riguardo: "E' una notizia che fa discutere non poco ed andrà ad intaccare gli investimenti fatti per i settori giovanili, andando a discapito di quella che può essere la formazione dei giovani. Se una società deve lavorare una stagione senza neanche una fonte non capisco come possa reggere. Questo andrà ad aggiungersi ai problemi economici che ci sono ed andranno ad aggiungersi in tutto il paese a causa della pandemia. C'è un detto: per poter comandare bisogna saper lavorare, probabilmente il ministro Spadafora non ha una visuale ed una conoscenza del calcio dilettantistico, di conseguenza andrà a fare i conti in maniera errata. Se nella difficoltà si crea altra difficoltà è paradossale, spero che non andrà così, anche perchè la LND ha esternato tutto il proprio dissenso. Fa specie apprendere che se un calciatore firmerà un contratto professionistico, la società avrà una sorta di rimborso, ma non tutti possono giocare da professionisti. I dati parlano di un ragazzo ogni 47.286 che va in Serie A, non so come si possano prendere decisioni del genere. In Portogallo con la Sunlive creano delle strutture per fare un certo tipo di lavoro con i giovani ed avviarli al mondo professionistico, ma noi siamo troppo lontani, se non prendiamo spunto dall'estero non miglioreremo mai".

Nella foto, Paolo Tonus con il suo responsabile  alla Sunlive Sports, Carlos Andrè, ex Benfica, Joao' Ribejro (presidente San Life) e Marcelo Da Pinto (segretario generale).

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 26/11/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



SERIE D - Il Chions resta a bocca asciutta

CHIONS - AMBROSIANA 2-3Gol: 2' Moraschi, 6' Alba, 21' Urbanetto, 28' Bertoli, 52' Valenta.  CHIONS: Plai, Tomasi, Cavallari, Variola, Tuniz, Vittore (Torelli), Oubakent (Filippini), Marmiroli (Zannier), Urbanetto, Consorti, Valenta. Allenatore: Fabio Rossitto. A disposizi...leggi
16/01/2021
















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07303 secondi