Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


PRIMAVERA - La B&B dell'Udinese stende il Brescia

Terza vittoria nella ultime quattro gare per la squadra di Moras. Ancora decisivo, con Basha, il capitano Battistella, che sta trascinando i compagni verso i piani alti della classifica. Anche due pali e una traversa a suggello del risultato

UDINESE - BRESCIA 2-1
Gol: 41' Battistella (U), 55' Basha (U), 61' Canciani (B)

UDINESE: Carnelos, Cucchiaro, Del Fabro (78' Codutti), Rigo, Castagnaviz, Cocetta, Fedrizzi (66' Pinzi), Battistella, Basha S. (66' Pafundi) (83' Garbero), Micin, Ianesi. A disposizione: Bruno, Rossitto, Maset, Zuliani, Basha, Ferla, Cum, Piana. All. Moras

BRESCIA: Rovelli, Boafo (64' Magri), Verzeni, Manu (54' Barazetta), Castellini, Maccherini Tonini, Bianchetti (54' Bertoni), Butturini (72' Mor), Del Barba (54' Parzajuk), Trezza, Canciani. A disposizione: Gallina, Bui, Bacchin. All. Aragolaza

ARBITRO: A. Bordin (Bassano del Grappa).

Dopo Pordenone e Monza, tocca al Brescia lasciare i tre punti all’Udinese. Nell’arco di due settimane i bianconeri hanno ridato ossigeno alla classifica e ora sono saliti a quota 17 punti a soli tre punti dal sesto posto occupato dal Chievo Verona. Quello che non era riuscito in un girone intero, dove era stato raccolto soltanto un successo pieno, è riuscito in 14 giorni dove compreso lo scivolone nel recupero di Parma è stato incassato soltanto un gol.
Parte a spron battuto la formazione bianconera che dopo solo 5’ colleziona la prima palla gol con il fuoriquota serbo Petar Micin (1998) con una conclusione dalla distanza sulla quale Rovelli deve compiere un difficile intervento per evitare la capitolazione. All’11’ è Cucchiaro con un’azione personale e un tiro-cross che mette in difficolta il portiere lombardo costretto ad un intervento in due tempi sulla linea di porta. Il monologo friulano prosegue al quarto d’ora con un fendente di Basha messo in corner dall’ottimo portiere ospite. Due minuti più tardi sempre Micin riceve la respinta della difesa bresciana su un calcio d’angolo e conclude col destro: fuori di poco. Poco reattivo il Brescia che si fa vivo dalle parti di Carnelos al 27’ impegnando il numero 1 a seguito di una veloce ripartenza. Vicinissimo al gol il Brescia al 37’ con la deviazione di Butturini sugli sviluppi di un calcio piazzato che colpisce la traversa con Del Fabro rapido nel salvare sulla linea sul proseguito dell’azione.
Traversa da una parte e traversa dall’altra: 60 secondi piu tardi Micin con l’esterno destro fa tremare i legni della porta biancoceleste.
L’Udinese spinge e trova finalmente il vantaggio al minuto 42 con un destro da fuori con capitan Battistella che trova impreparato il portiere Rovelli, colpevole nell’occasione, e porta avanti i bianconeri con pieno merito.
Al ritorno in campo dopo 6 minuti occasione colossale per Battistella che calcia a rete col destro agganciando in area un delizioso cross di Cucchiaro dalla destra, ma trova il salvataggio disperato sulla linea di Castellini, a portiere battuto, a negargli il gol.
Il dominio bianconero in avvio di ripesa prosegue ed è ancora un legno a frenare la squadra di Moras con l’incisivo Micin che centra il palo con un destro dal limite. Al nono arriva il meritato raddoppio firmato da Basha che trova la rete con una bella incornata su azione da calcio d’angolo.
Il Brescia reagisce immediatamente e accorcia le distanze sei minuti più tari col gol di Canciani che raccoglie l’assist di Verzeni e batte Carnelos. La gara rimane avvincente con le due squadre che si allungano e concedono ampi spazi. Al trentunesimo minuto, i ragazzi di Moras hanno l’occasione per chiudere i conti con Pafundi che in contropiede si invola, entra in area ma calcia debolmente tra le braccia di Rovelli.
Percicoloso il Brescia  al minuto 37 con il calcio di punizione di Magri sul quale Carnelos compie un’ottima parata.
Nel recupero Garbero, subentrato a Pafundi, colpisce il terzo legno di giornata in ripartenza con una gran conclusione di destro. Al terzo di recupero, brivido per il destro del bresciano Bertoni di poco alto.
Mercoledi 31 marzo l’Udinese tornerà in campo per il recupero contro il Cittadella, mentre nel prossimo fine settiamana sarà impegnata in casa della capolista Hellas Verona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da Gianpaolo Leonardi il 27/03/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,08937 secondi