Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


PROMOZIONE - Le squadre più penalizzate dallo stop dei campionati

Zaule, Torre e Tolmezzo avevano iniziato la stagione nel migliore dei modi. Anche Corva, Pro Romans e Juventina erano salite subito alla ribalta

Ne è passata di acqua sotto i ponti dallo scorso ottobre e, quindi, dalla sospensione poi diventata definitiva dei campionati dilettantistici. Alcune squadre avevano cominciato la stagione nel migliore dei modi, altre all'opposto avevano palesato notevoli difficoltà. 

In Promozione, girone A, Torre e Tolmezzo avevano assunto le sembianze delle lepri: 12 punti per entrambe, frutto di 4 vittorie e una sconfitta, con i carnici a esibire, in aggiunta, l'attacco più prolifico del lotto (13 segnature). L'unica formazione imbattuta al momento della sospensione era il Corva (3 vittorie e 2 pareggi) con tanto di retroguardia a tenuta stagna (2 soltanto i gol al passivo).
La Maranese, all'opposto, chiudeva la classifica essendo l'unica formazione mai vincente (ma con una gara disputata in meno): 1 pareggio e 3 ko per i lagunari, pur in presenza di una differenza reti (4 gol all'attivo, 8 al passivo) non certo da compagine-cenerentola. Insomma, la Maranese, in scomoda posizione, avrebbe comunque potuto tirarsi fuori dai guai.

Nel girone B aveva cominciato il campionato come un missile lo Zaule Rabuise: 4 match disputati, tutti vinti, segnando il doppio dei gol subiti (14 contro 7). Solide, quadrate, imbattute, inseguivano gli ambiziosi rivieraschi Pro Romans e Juventina, staccate di 3 lunghezze dalla vetta nonostante la gara in più disputata. 
Avevano tutto il tempo per recuperare Valnatisone e Sant'Andrea, appaiate in coda alla comitiva con all'attivo 2 punti, frutto di altrettanti pareggi e di 3 sconfitte; sia la formazione delle Valli sia i triestini lamentavano al momento dell'interruzione una sterilità offensiva preoccupante (rispettivamente due e un gol all'attivo). 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 28/04/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07229 secondi