Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


PROMO A - Sotto l'albero regali per Casarsa, Corva e Sacilese

Salgono Buiese e Lavarian Mortean, successo tonificante per l’Union Martignacco. Scian ancora decisivo per il Torre. Unione Basso Friuli: primo tempo da dimenticare



Si chiude con un nulla di fatto il big match tra Prata Falchi e Maniago Vajont, che lascia invariato il podio, in attesa del recupero del 9 gennaio prossimo tra la formazione di Mussoletto e l’Union Martignacco. Nonostante i cerotti l’undici ospite riesce a chiudere sul nulla di fatto regalandosi un seremo Natale condividendolo anche con l’ottima formazione mobiliera. Due formazioni che fin qui hanno dimostrato solidità e continuità che le lancia per un girone di ritorno tutto da gustare.
Appena sotto le due si porta Il Casarsa. Parte e termina fortissimo a Marano: i gol di Dema e Zanin nei primi 12’ di gioco danno alla squadra di Dorigo la consapevolezza di poter centrare il bottino pieno. Pez nel finale di primo tempo riaccende il lume della speranza per gli udinesi, ma nella ripresa un rigore di Paciulli riporta a due le reti di distacco e successivamente il giovane Qevani (2003) porta a quattro i gol gialloverdi. Al 91’ con un sussulto di orgoglio Nin rende meno amara la sconfitta. Finale Maranese 2,, Casarsa 4.
Settimo risultato utile per la Sacilese che doma una coriacea Tarcentina: decide nel primo tempo una rete di Dal Cin, bissata nella ripresa da Del Degan.
Al termine del primo tempo sembrava perentorio e senza discussione il successo del Corva sull’Unione Basso Friuli. Al comunale intitolato a Bruno Nicolè, i ragazzi di Stoico avevano chiuso un primo tempo pirotecnico avanti di 3 reti, con la doppietta del centroavanti Kramili e il gol di Mauro. Nella ripresa di risveglia la formazione di Puppi, che si porta sotto fino al 3-2 ma non riesce a colmare totalmente il gap.
In una coltre di fittissima nebbia l’Union Martignacco vince il derby udinese con l’Ol3 al termine di un match equilibrato. Decide una zampata di Cattunar al 29’ della ripresa.
Interrompe la striscia di due sconfitte consecutive la Buiese, superando con una rete di Causio nel primo tempo un volitivo Sarone Caneva. Torelli che si portano a 4 lunghezze dalla vetta e in piena corsa anche per un posto playoff. Dopo le prime tre gare di campionato aveva impensierito tutti con i suoi 9 punti, al termine del girone di andata (con la gara di Corva da recuperare) si trova a dover guardarsi le spalle per evitare spiacevoli retroscena. Il Venzone di Cleto Polonia con il Lavarian Mortean Esperia parte bene nell'altro incrocio tra squadre udinesi; colpisce Rosero, ma è solo un fuoco di paglia perche il Lavarian inserisce le marcie alte e ribalta tutto chiudendo il match in vantaggio per 3-1. Ora la squadra di Candon può guardare in alto, trovandosi ad un solo punto sotto la zona dei sogni. 
Pronostico rispettato a Torre, dove il Camino si arrende ai viola di casa, per mano di Dino Scian, attaccante senza fine della formazione guidata da Michele Giordano. Pordenonesi che compiono un piccolo salto in avanti nella lotta salvezza, mentre i giallorossi udinesi chiudono l’andata alle spalle di tutti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da Gianpaolo Leonardi il 19/12/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,09763 secondi