Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


U17 LO SPAREGGIO - Bernardinis: buona reazione. Tracogna: disordinati

I due mister commentano il match tra Reanese e Ol3 vinto dai biancorossi. Brilla la stella di Di Giusto. Il tecnico vincitore: «E’ un 2008 di prospettiva. Oggi abbiamo vinto con merito». Il collega “orange”: «Se non giochi da squadra perdi»

La Reanese vince lo spareggio per il primo posto del girone B degli Under 17 provinciali udinesi e si guadagna così la finale contro il Lme (primo nel girone A) che vale i Regionali. Nulla da fare per l’Ol3, che era riuscito a strappare questa gara supplementare anche grazie all’inaspettato 0-0 dei rivali biancorossi nell’ultima di campionato contro il Treppo. «Abbiamo però giocato un tempo intero in dieci, siamo stati bravi a tenere il pareggio, colpendo anche due pali» spiega però il tecnico della Reanese Giorgio Bernardinis tornando sulla gara di due domeniche fa. Il mister prosegue poi commentando il grande successo: «Siamo abituati a partire forte, di solito però giochiamo tutta la partita così, oggi invece abbiamo concesso qualcosina di troppo, forse a causa della tensione. La squadra, comunque, ha reagito e ha vinto con merito, ora ci aspetta il Lavarian Mortean e proveremo ancora ad imporre il nostro gioco, nonostante avremo qualche assenza». Ruba la scena il numero 10 Lorenzo Di Giusto: «È un 2008 sicuramente di prospettiva, che stiamo facendo giocare nella posizione che predilige e sta rispondendo bene, anche oggi si è visto. Il merito della sua crescita va però a mio figlio Paolo, che mi aiuta nella guida tecnica della squadra e ha svolto un lavoro individuale importante col ragazzo». 

Umore radicalmente differente per Gianni Tracogna, tecnico dell’Ol3, che non ha peli sulla lingua: «L’abbiamo raddrizzata che sembrava già persa, poi però qualcuno continua a pensare di risolverla da solo e questi sono i risultati. Se regali due gol e mezzo e non giochi da squadra perdi e questi sono difetti pregressi, la storia è sempre quella. Nel secondo tempo ci abbiamo provato ma di occasioni pericolose ne abbiamo costruite poche, eravamo troppo disordinati. Un plauso alla Reanese, che ha vinto con merito e mi ha fatto davvero una bella impressione». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/OpMoolr.jpg

https://i.imgur.com/7FNBdU1.jpg

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 18/05/2023
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,16478 secondi