Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


GIRONE I - Tripla rimonta Ufi e il derby finisce 3-3

Cormonese avanti di tre reti all’intervallo spegne l’interruttore e viene raggiunta dai padroni di casa. Anche una traversa per i ragazzi di mister Longo: «Nella ripresa abbiamo invertito la rotta e ci abbiamo creduto sino al termine. Pareggio straneritato»

Un derby dai due volti quello svoltosi a Capriva fra l’Unione Friuli Isontina e la Cormonese, terminato in parità per 3-3. Ad un primo tempo dominato sia sul piano del gioco sia nel risultato dai grigiorossi ospiti, ha fatto eco una ripresa all’insegna dei padroni di casa, i quali hanno rimontato le tre reti di svantaggio.
Sblocca la partita Filipig sfruttando al meglio uno schema da calcio d’angolo, poi il raddoppio è opera di Turchetti che, dopo una discesa sulla corsia destra, si accentra e da fuori area di sinistro batte il portiere di casa. La terza marcatura porta la firma di Cappellaro, lesto ad finalizzare uno svarione difensivo dell’Ufi.

Nel secondo tempo si vede un’altra partita, l’Ufi si presenta in campo con altro piglio e accorcia su rigore di Graziano al 25’. A cinque minuti dal termine un filtrante di Trevisan serve ancora Graziano che entra in area da posizione un po’ defilata e di punta anticipa il portiere e mette la palla in rete. Poco dopo Edera timbra la traversa a portiere battuto e al primo minuto di recupero, sugli sviluppi di un corner, di testa Gabriele Edera incorna il pallone del 3-3.

«Siamo entrati in campo nel secondo tempo con un'altra marcia invertendo la rotta, dominando seppur accorciando solo dopo 25 minuti di tentativi. Ci abbiamo creduto e a cinque dalla fine – ricorda Gianni Longo, mister dell’Ufi - è arrivato il secondo gol e a quel punto abbiamo capito che era il caso di provare ancora e siamo stati premiati nel recupero. E’ un pareggio strameritato in una gara vissuta un tempo a testa»    

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 19/10/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,14634 secondi