Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Trieste


SECONDA D - Daris trascina il Breg. Il Gaja alla distanza si arrende

La formazione di Lacalamita coglie la seconda affermazione di fila, imponendosi in trasferta per 4-1. Eppure il primo tempo era terminato in parità. Il rammarico di Tuccio, mentre Bobbini esulta per il risultato e per la prestazione



Nell'anticipo della dodicesima giornata del girone D di seconda categoria, il Breg si aggiudica con il punteggio di 4-1 il derby triestino, giocato a Padriciano in casa del Gaja. Mattatore di giornata Daris, autore di una tripletta,e Martini che ha realizzato la terza rete, mentre per i padroni di casa, provvisorio pareggio di Spena nella prima frazione. Tre punti pesantissimi per la formazione di Lacalamita, che conquista un successo importantissimo (secondo consecutivo), grazie al quale può scalare ulteriormente la classifica e appostarsi a ridosso della zona play-off, in attesa delle gare di domani. La compagine di Venanzi, che deve ancora recuperare una partita contro la Roianese, dal canto suo rimane ancora invischiata in zona play-out. È stata una partita molto equilibrata, soprattutto nel primo tempo, come ci racconta Alessandro Tuccio, attaccante gialloverde, amareggiato per la sconfitta: "Ritengo il risultato un po' bugiardo soprattutto per le proporzioni. Primo tempo equilibrato, dove loro sono passati in vantaggio grazie ad un rimpallo su palla inattiva, ma subito dopo siamo riusciti a pareggiare. Punizione di Vidoni spizzata da Sovic verso il secondo palo, dove Spena ben appostato di testa ha siglato il gol dell'1-1. Dopo un inizio di secondo tempo molto combattuto, c'è stato purtroppo un episodio che ha cambiato la partita, in quanto mi è stato fischiato un fallo contro che non c'era e dal loro lancio lungo è nata la punizione di Daris del 2-1, che è stata ad ogni modo una vera e propria prodezza balistica. Una volta andati sotto, ci siamo sbilanciati alla ricerca del pareggio e in contropiede loro sono stati cinici a punirci chiudendo la gara. Rimane il rammarico che, per come si era messa la partita, sarebbe potuta andare diversamente".
Sul versante opposto, Andrea Bobbini, centrale difensivo del Breg, è assai soddisfatto per il successo ma soprattutto per la prestazione dei suoi: "È stata una partita non facile per via del campo pesante. Tutto sommato ritengo la nostra vittoria più che meritata. Potevamo fare anche altri tre gol, ma a tu per tu col portiere, abbiamo calciato fuori. Vittoria molto importante, che ci dà entusiasmo e soprattutto fiducia in noi stessi. Nelle ultime due gare si è rivisto quasi il vero Breg".

Andrea Bonadei



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 24/11/2018
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,05218 secondi