Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


ECCELLENZA - Vince la Pro Gorizia, ma la Manzanese fa un figurone

Gli orange cedono alla corazzata di Coceani, tenuta in allarme anche con l'uomo in meno. Ecco il tabellino, la cronaca e il Var della gara

PRO GORIZIA - MANZANESE 2-0
Gol: al 37' Hoti, al 51' st Manfreda.

PRO GORIZIA: Del Mestre, Andrea Cantarutti, Luca Cantarutti, Contento, Klun, L.ìuca Piscopo, Autiero (29'st Klancic), Catania (33'st Battaglini), Pillon (22'st Bozic, dal 48'st Manfreda), Marco Piscopo, Hoti (44'st Iansig). (12. Maurig, 13. Giacomo Bevilacqua, 19. Scrazzolo, 20. Figar). All. Alessandro Giacomelli (sostituisce lo squalificato Enrico Coceani).

MANZANESE: Buiatti, Cernotto (25'st Federico Bevilacqua), Sittaro, Bonilla, Cestari, Vuerich (17'st Della Mora), Bergamasco, Tacoli, Tegon, Luis Della Pietà, Kuqi (39'st Marassi). (12. Bulfon, 14, Damiani, 15. De Vescovi, 16,. Gaeta, 18. Pinatti, 20. Paolucci). All Patrick Bertino.

ARBITRO: Francesco Lozei sez. Trieste.

AA1: Matteo Aldrigo sez. Basso Friuli; AA2: Lorenzo Biondini sez. Trieste

NOTE: Ammoniti: 7’ L.Cantarutti (f), 27’ Tacoli (f), 40’ L.Piscopo (p), 4’st Klun (f), 11’st Tacoli (f), 11’st Paolucci (p) dalla panchina, 42’st Hoti (f). Espulso all’11’st Tacoli per somma di ammonizioni. Angoli 3-7. Fuorigioco sanzionati: 1-1. Rec.: 2'-6'+1’. Giornata nuvolosa autunnale. Spettatori 150 circa.

GORIZIA – Una bella Manzanese ha tenuto testa in inferiorità numerica per gran parte del secondo tempo la vice capolista Pro Gorizia costretta, con il minimo vantaggio di un gol, a tenere basso il proprio baricentro cercando di sfruttare le poche ripartenze concesse dagli orange e in una di queste trovare il colpo del ko. Nel primo tempo invece le parti sono invertite con i goriziani a fare la partita, con gli ospiti ben raccolti e pronti a sfruttare le micidiali galoppate dell’imprendibile esterno d’attacco Marco Bergamasco, fermato più volte con le cattive.

Assenti Cerne da una parte con Bozic in panchina, Zanolla e Paolucci, non al meglio e stessa sistemazione dall’altra, la Manzanese prova al 7’ a sorprendere la difesa goriziana con la girata di Tegon in area passata non lontana dall’incrocio. I locali stuzzicano Buiatti con il piazzato centrale di Klun e la debole conclusione di Autiero, poi l’estremo orange si vede calciare addosso da Pillon da buona posizione un pallone pervenutogli da un traversone di Luca Cantarutti. Poco più in là Klun schiaccia uno spiovente su piazzato di Marco Piscopo ma il pallone finisce sul fondo. Al 37’ Andrea Cantarutti dal fondo rimette la sfera sul vertice e dopo due tocchi perviene a Hoti e all’altezza del dischetto trafigge di giustezza sul palo lontano Buiatti. Sull’azione vibranti ma inutili proteste della Manzanese per un presunto tocco di braccio di Cantarutti.

Nel secondo tempo Manzanese in dieci per il secondo giallo a Tacoli ma sono proprio i friulani a tenere in mano le redini del gioco senza peraltro creare grossi pericoli all’attento Del Mestre. La Pro Gorizia inserisce forze fresche sia a centrocampo sia in attacco ma la musica cambia poco. Solo al 42’ i goriziani hanno la chance per chiuderla ma la conclusione di Bozic, subentrato a Pillon, è fiacca, facile per Buiatti. Al 48’ Bozic travolto dall’avversario sotto la tribuna cade male appena oltre la riga laterale ed è costretto alla barella del 118. Gli subentra Manfreda e proprio lui al 51’ su ripartenza con tutta la Manzanese sbilanciata in avanti galoppa fino in porta e chiude il match a doppia mandata.

L’ANGOLO DEL VAR

Arbitro: Francesco Lozei  sez. Trieste 5.5. (AA1: Matteo Aldrigo sez, Basso Friuli 6; Lorenzo Biondini sez. Trieste 6). Fischia poco rischiando di far scivolare la gara in un brutto combattimento. Fortuna vuole che i 22 in campo capiscono come dirige il fischietto triestino e più di tanto frenato, non sempre, le loro esuberanze. Troppe le proteste verso l’arbitro, soprattutto dal n.4 ospite che non gliele manda certo a dire ma stranamente non gli viene sventolato alcun cartellino. C’è poca intesa con i due assistenti, soprattutto durante le sostituzioni.

I casi analizzati:

- 20’: corretto il fuorigioco fischiato ad Andrea Cantarutti. E’ lui ad iniziare l’azione servendo a rimorchio Pillon il quale tocca per Autiero e successivamente ancora per A. Cantarutti parto in sovrapposizione in area ma al momento del passaggio di Autiero è in posizione di offside. Calcia ugualmente ma a fischio già avvertito.

- 37’: proteste della Manzanese per il gol di Hoti per un presunto tocco di braccio di A. Cantarutti. Sul lungo traversone il n. 2 della Pro Gorizia ha le braccia larghe ma il pallone sembra eventualmente colpire l’interno spalla o il petto. Non è chiaro in quanto il giocatore da le spalle a telecamera e tribuna ma l’AA1 è proprio posizionato bene e non inteviene.

- 40’st: protesta chiedendo l’ammonizione ad un giocatore avversario Luca Piscopo e per tutta risposta, come da regolamento, è lui ad essere ammonito.

- 7’st: manca un evidente cartellino giallo per Tacoli reo di aver falciato Luca Cantarutti a palla già scaricata davanti alla tribuna.

-  11’st: cartellino che arriva invece per l’ennesimo fallo commesso dal capitano nella stessa zona del campo, E’ il secondo (il precedente nel primo tempo) e scatta il rosso. Dalla panchina protesta vivacemente anche Paolucci e viene ammonito.

48’st: si lamentano pubblico di casa e panchina della Pro Gorizia quando Bozic, spinto a terra dall’avversario, cade male procurandosi l’infortunio alla caviglia e rimane dolorante a terra a bordo campo in attesa del personale presente del 118, avverso la decisione dell’arbitro di far continuare a giocare. Non c’erano impedimenti visto che Bozic è fuori dal campo, poi i barellieri tentano di attraversarlo fermati prontamente dagli occupanti la panchina di casa. 

C.M.



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 02/12/2018
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,90397 secondi