Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


PRIMA C - Ufm ispirata: battuta la Gradese dell'ex Novati

Battaglini e Sangiovanni trascinano i canterini ad una vittoria importante nel derby con i lagunari. La zona play-off è ad un passo. Ospiti ancora rivedibili lontano dalla Schiusa, due soli lampi di Pinatti e Cutti in un pomeriggio tinto d’azzurro


UFM - GRADESE   3 – 0
Gol
: 39' Sangiovanni (rigore); 4'st Puntar, 33'st Battaglini

UFM: Bertossi, Boscarolli (Andrea Rebecchi), De Bernardi, Zanuttig, Damiani (Alessandro Rebecchi), Malaroda, Battaglini, Cuzzolin (Del Ben), Sangiovanni, Puntar, Milan (Feruglio) (Dika). Allenatore: Franco Murra. 
GRADESE: Chiandetti, Luca Scaramuzza, Benvegnù, Devescovi (Carabellese), Mattia Troian, Arcaba, Pinatti, Mattesich, Dean (El Msatfi), Paolucci (Cutti), Soumahoro. Allenatore: Marco Novati. 

ARBITRO: Samuele Polese sez. Gradisca

NOTE - Ammoniti: De Bernardi, Zanuttig, Arcaba, Mattesich. Recupero 1' e 5'. Pomeriggio freddo temp. 5°, terreno in buonissime condizioni. Spettatori 300 circa

Ha retto quasi un tempo la Gradese al cospetto di un Ufm rivoluzionato, in positivo, nella retroguardia e con il ritorno di Battaglini a dare i giusti tempi nella zona nevralgica. Troppo poco i lagunari per poter impensierire l’undici di mister Murra, padrone del campo e che, alla fine, hanno di gran lunga meritato la vittoria in questo recupero dell’ultima del girone d’andata.

I primi venti minuti scorrono senza sussulti con le due squadre a studiarsi a vicenda poi, dopo un presunto fuorigioco di Milan su imbeccata di Sangiovanni, lo stesso attaccante bisiaco, al 23’ dalla fascia si accentra e scocca la prima conclusione in porta, Chiandetti c’è. La Gradese prima risponde con una punizione senza pretese di Paolucci poi si mette in difficoltà su un disimpegno difensivo con Sangiovanni a rubare palla ma apre troppo il compasso e il diagonale si spegne sul fondo. Cresce l’Ufm ma deve rinunciare a Milan, all’esordio dal primo minuto, costretto ad uscire per un ennesimo problema al ginocchio e sostituito dall’ex Terenziana Feruglio. Alla mezzora bella iniziativa di Boscarolli sulla corsia destra a servire Sangiovanni il quale appoggia a rimorchio per Battaglini, fermato da un dubbio fuorigioco tra le proteste del folto pubblico. La Gradese si limita a contenere le folate degli azzurri e lo fa anche in maniera egregia ma sul fronte offensivo fatica a trovare soluzioni. Mister Novati dirotta Soumahoro sul lato opposto per cercare di scardinare la rinnovata difesa canterina, stavolta attenta, stretta e precisa con i due centrali Malaroda e Damiani. Al 38’ l’episodio che sblocca il match: Sangiovanni entra in area e sul contrasto con Troian cade a terra con l’arbitro ad indicare, senza esitazioni, il dischetto, dal quale lo stesso capitano trasforma. Al 42’ si rende ancora pericoloso l’Ufm con una doppia conclusione sbilenca di Feruglio da dentro l’area piccola spedendo la sfera sopra la traversa. Il tempo si chiude con un’altra punizione senza esito di Paolucci.

In avvio di ripresa subito propositiva la squadra di casa, Sangiovanni salta l’avversario, serve Cuzzolin al centro il cui tiro centrale debole è facile preda di Chiandetti. Il raddoppio è questione di minuti, al 4’ infatti si sviluppa un’azione corale a destra, il solito Sangiovanni mette in mezzo per Battaglini, bravo a prolungare per Puntar che scarica in rete il pallone del 2-0. Problemi al ginocchio anche per Feruglio, sostituito da Dika e la Gradese prova a darsi una mossa e per 5 minuti tiene in apprensione la retroguardia locale. Paolucci prova l’affondo per vie centrali, ostacolato irregolarmente da De Bernardi, ammonito. Sulla susseguente punizione di Paolucci, la Gradese rimedia un angolo, con Pinatti dalla bandierina a scuotere l’esterno della rete. Poco dopo Bertossi è costretto ad alzare e smanacciare in corner un pallone insidioso, sul tiro cross di El Msatfi, al 29’ subendo un colpo fortuito il giovane portiere si riprende dopo le cure dei sanitari. L’Ufm appare solida in tutti i reparti, concede poco agli avversari e Battaglini fa il metronomo e quando decide di offendere trova la terza rete al 33’ su imbucata di Puntar. Partita in ghiaccio, come se non bastasse la temperatura ormai scesa, anche se Puntar va vicino alla quarta rete, allargando troppo sull’assist dell’indemoniato Sangiovanni. Nel recupero i lagunari vanno ad un passo dal gol della bandiera con il palo interno colpito da posizione defilata da Cutti con la difesa monfalconese a spazzare la sfera danzante al centro dell’area.

https://i.imgur.com/hIVd6tt.jpg

L'amarezza di Lugli e la prudenza di Murra

Gradese: Novati guarda avanti

Le foto del derby Ufm - Gradese


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 29/12/2019
 

Altri articoli dalla provincia...




PRIMA C - Un Santamaria da sballo. Sangiorgina e Isonzo corsare

Se ce ne fosse ancor bisogno, il Santamaria ha dimostrato anche in questo mercoledì dedicato ai recuperi della 15ª d’andata di essere una spanna sopra le altre. Lo ha fatto andando a vincere dove finora c’era riuscito solo il San Canzian più di tre mesi fa, ossia a Basovizza, fortino dello Zarja, infli...leggi
22/01/2020

SERIE D - Delta e Caldiero evadono, il San Luigi si ribella

Quarta di ritorno negativa per le regionali impegnate nel logorante e tostissimo girone C di serie D. Il bilancio è di due pareggi (Chions e San Luigi) e altrettante sconfitte (Cjarlins Muzane e Tamai), con una classifica poco brillante, ma pur sempre aperta a ogni sviluppo o quasi. Intanto, chi gode sempre è il Campodarsego, che sotto 0-2 i...leggi
19/01/2020

ECCELLENZA - Torviscosa e Brian missili in trasferta

Il fattore trasferta colpisce ancora e con le solite protagoniste, ossia Torviscosa e Brian Lignano, che continuano a risultare a pieni giri lontano da casa. I biancazzurri di Pittilino volano a quota 38 sbancando Manzano nella rivincita della finale di Coppa. Firmano il big-match Zetto in apertura ...leggi
12/01/2020













Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01919 secondi