Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


MANZANO C5 - D'Osualdo passa al C5 dopo 15 anni di Virtus Corno

Il portiere ventenne lascia il calcio a 11 ma non chiude completamente le porte: "Sono qui per provare una nuova esperienza, ma non è detto che mi piaccia o che non possa tornare un domani al calcio a 11"

Una scelta coraggiosa ed ambiziosa quella di Gabriele D'Osualdo, che lascia la Virtus Corno dopo la lunga militanza dai cinque ai venti anni, per approcciarsi al calcio a 5 con il Manzano. Abbiamo ascoltato le motivazioni di questo suo cambio di rotta: "Volevo cambiare aria, avevo questa idea da un paio di anni per provare qualcosa di nuovo. Ho voluto cogliere questa occasione, ambientandomi in una realtà completamente differente rispetto al mio passato, ovvero quella del calcio a 5. Per un portiere è tutto differente perchè la porta è più piccola e non ci si tuffa, ma ho voluto provarci ugualmente. Mi hanno consigliato di andare a Manzano perchè avevo già amici ed ho colto l'occasione al volo, Seguirò sempre la Virtus Corno perchè questa è la mia famiglia".

IMPATTO - "In queste prime settimane mi sono allenato con tanta intensità, ma avendo avuto un infortunio alla schiena ho dovuto saltare una settimana e mezzo di preparazione. Ora sto ricominciando ad allenarmi e voglio dare il mio contributo alla squadra".

CARRIERA - "Mi tuffo in questa nuova avventura dopo ben quindici anni di Virtus Corno, calcio a 11 ovviamente. Sono stato alla Virtus da quando mi sono approcciato al calcio, ma era arrivato il momento di cambiare".

DECISIONE - "E' nata prevalentemente per la mia voglia di mettermi in gioco e non volevo continuare a fare panchina. Se non avessi preso questa iniziativa ora che ho vent'anni probabilmente avrei perso un treno importante".

CALCIO A 5 - "Non conoscevo niente di questo sport fino al mio passaggio qui. Mi sono abituato a questa realtà che era completamente nuova per me ed ho voluto provare questa nuova esperienza".

CALCIO A 11 - "Sono qui per provare questa nuova esperienza, ma non è scontato che mi piaccia o che non possa tornare al calcio a 11. Se dovesse andar male a dicembre potrei prendere la scelta di un ritorno, valutando le varie opzioni". 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 05/10/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07165 secondi