Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


UDINE CITY - Pittini: è tornata la squadra che ho amato

Il tecnico dei bianconeri soddisfatto dell’ottavo posto. «Avevo chiesto prestazione non risultato, sono arrivati entrambi. Meglio di così. Il mio futuro? Sto riflettendo, forse questa era la mia ultima partita qui»

Nonostante fosse un’Altamarca non nella miglior formazione, l’Udine City per salutare il campionato ha messo in mostra una grande prestazione, un’ottima partita, si è tolto l’ultima soddisfazione, anche quella di chiudere il campionato all’ottavo posto.
«Terminiamo nel migliore dei modi a 33 punti una stagione molto travagliata ma non amo piangere – ammette il tecnico Pittini -, abbiamo raccolto ciò che meritavamo. Senza un vero obiettivo di classifica, oggi i ragazzi hanno dato un bel segnale, è tornata la squadra che ho amato a lungo. Trovare la concentrazione alla fine della stagione in questo modo mi ha reso molto orgoglioso. Avevo chiesto prestazione e non risultato ed è finita con prestazione e anche risultato».

Nel tabellino spicca la doppietta di Felix Martinez, un ragazzo uscito alla grande nel finale di stagione.

«Felix è un giocatore dalla prospettiva infinita. Il suo campionato è iniziato con il pianto quando lo sostituii, giustamente per quanto mi riguarda, con il Giorgione. Da lì Felix è cambiato, giocatore straordinario, dotato, talento puro, deve solo avere l’umiltà di non pretendere tutto e subito».

L’ottavo posto è arrivato, ma c’è stato un momento della stagione in cui ha pensato che tutto si complicasse?

«Certo, siamo corsi ai ripari prendendo Guidolin proprio perché l’incubo della retrocessione lo stavo percependo. Siamo usciti dalla secche ma lasciatemi godere questa squadra, non so ancora cosa farò nel futuro, probabilmente questa sarà stata la mia ultima gara con l’Udine City. Sto riflettendo, sono stati anni strepitosi».

Si prospetta quindi una chiusura di triennio iniziata con la vittoria nel campionato di serie C non essendo favoriti, poi l’anno uccessivo quinto posto e adesso ottavo. Tre anni meravigliosi.

«Sono molto contento, tutto è andato molto bene – ricorda Pittini -. Approfitto per fare un grande saluto a Friuligol che ci sorregge e a Telefriuli sempre presente. Speriamo di rivederci presto».                     

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 25/04/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07343 secondi