Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


TENNIS GARDEN - Finale con scintille. Risolve Marcut

La Sensible Team si impone per 6-5 sull'Aquila Reale e si aggiudica il torneo estivo open. Al terzo posto l'Alba City

SENSIBLE TEAM  - AQUILA REALE  6-5
Gol: pt:10'19' Mema, 16'18'' Mika, 18'33'' Mema. 21'13" De Bernardo st:7'49'' autogol Imeri, 11'16" De Bernardo, 16'49" Marcut, 18'28"Marcut, 19'59" Imeri  20'09" Da Cruz, 22'07" Imeri.

SENSIBLE TEAM: Copetti, Banchig, Turri, Moras, Mika, Di Bernardo, Quarino, Trangoni, Bozic, Marcut Ioanut. Allenatore: Modonutti.
 
AQUILA REALE: Zefi, Zeneli, Imeri,  Mema, Da Cruz, Prekpalaj Nuie, Prekpalaj Driton. Allenatore: Kola.
 
ARBITRI: Chappetti (Pordenone), Dagari (Spilimbergo).

NOTE - Ammoniti: Nue Prekpalaj, Mika, Zeneli, Mema. Espulsi: Mika, Mema, Zeneli. Tiri liberi 0/0-2/0.
 
Pasian di Prato. Nel comprensorio sportivo del Tennis Garden si è disputata la finale del torneo estivo open, iniziato in maggio, tra la Sensible Team e l'Aquila Reale. La gara ha richiamato numerosi tifosi, accorsi per gustarsi appieno lo spettacolo. Le due contendenti non hanno di certo deluso le aspettative sciorinando buon gioco, con un ragguardevole tasso di tecnica individuale e preparazione agonistica. Vince ed alza con merito la Coppa di squadra regina del torneo la Sensible Team di mister Modonutti che vince con il risultato finale di 6-5.
 
La cronaca. Inizio del match alquanto prudente per le due compagini con i giocatori alquanto tesi e determinati ad agguantare la Nike, dea della vittoria. Dopo qualche  minuto, prende in mano le redini del gioco l'Aquila Reale che passa in vantaggio con Mema ben servito da Imeri. Poi si riprende decisamente la Sensible grazie ad un verve maggiore fatta di scambi veloci e precisi e pareggia con Mika che beffa Zefi con un perentorio tiro angolato. Passano in vantaggio i reeds ben spinti dal loro capitano Nue e da Driton che si destreggia bene e serve l'accorrente Mema che trafigge Copetti. Pareggiano ancora  i blucerchiati grazie a De Bernardo che si libera bene del suo marcatore e gonfia la rete con una conclusione precisa. Replicano con un buon gioco i blu-cerchiati ben messi in campo dal tecnico Modonutti, capaci di esprimere un gioco calcolato e rodato da tempo. La velocità delle loro azioni, i fraseggi precisi ed i continui cambiamenti sui due fronti degli attacchi deliziano il numeroso pubblico, che si gode appieno il "pot purri" di agonismo e di tecnica. 

Ripresa ancora all'insegna del bel gioco anche se si intravede qualche spigolosità di troppo in campo, ben sedata dai direttori di gara.  Alza il baricentro la Sensible e perviene al vantaggio su autogol sfortunato di Imeri. Ma poi continua a macinare bel gioco e finalizza i suoi fitti fraseggi con De Bernardo e poi con una doppietta del bomber Marcut che fruisce di due tiri liberi concessi dagli arbitri dopo il quinto fallo. La contesa sembra finire qui. Non per l'Aquila Reale che attacca e dopo alcune conclusioni sfortunate, prima accorcia le distanze con una azzeccata triangolazione Mema-Driton che Imeri finalizza bucando la rete. Poi è ancora il brasiliano Da Cruz a destreggiarsi bene dal limite ed a scoccare un fendente angolato che sorprende il portiere. Naturalmente la gara ora si riaccende a mille con i reeds alla ricerca forsennata della "remuntada". Ci pensa Imeri ad illudere i suoi tifosi infilando ancora la rete di Copetti. Poi a pochi minuti dal termine la gara si fa oltremodo scorretta con molte fasi di gioco interrotte per i troppi falli in campo. Nel finale fioccano i cartellini e la sfida va a terminare con le due contendenti in evidente stato di animosità reciproca. Vince infine la gara con merito la Sensible Team con il risultato finale di 6-5.
 
La finale del 3° e 4° posto ha visto la formazione del Dardanet opposta all'Alba City. La spuntano gli azzurri di Erman Dedej, Alba City, con il risultato finale di 8-4. A referto la bella tripletta del goleador Krasniqi, la doppietta del veloce e tecnico Mannushi e i gol del bravo Vrenezi e del bomber Gjoci. Per contro si annovera la doppietta perentoria di Gjini, la rete del mai domo Sinan e quella dello sgusciante Valmir. Dunque vittoria dell'Alba City  che si aggiudica la finale del terzo posto con pieno merito, avendo condotto una gara veloce, vivace, con un piglio costante e sciorinato bel gioco gradevole  a vedersi. 
 
Mimmo da Silva

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/7BwHQ2p.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 29/07/2022
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07122 secondi