Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


TORNEO DELLE NAZIONI - Sarà Italia - Eire la finale di lunedì

Azzurrini avanti ai rigori nella semifinale-thrilling con la Slovenia, Eire di misura sull'Austria. E le ragazze bagnano il debutto con una cinquina alle pari età della Macedonia del Nord


Doppia gioia azzurra al Torneo delle Nazioni di Gradisca. Mentre le ragazze debuttano col sorriso nel tabellone femminile, l'U15 maschile stacca il biglietto per la finalissima al termine di un match drammatico con la Slovenia: i campioni in carica vanno avanti, soffrono il ritorno dei coetanei d'oltreconfine, si divorano qualche chance per tornare avanti ma alla fine la spuntano alla lotteria dal dischetto (con cucchiaio alla Totti di Campaniello). Ora li attende l'Eire, in un atto conclusivo totalmente inedito, lunedi alle 18 a Gradisca.

Il copione del match è subito chiaro a Cervignano: Azzurrini che decidono i ritmi, sloveni pronti a ripartire. C'è così spazio nelle prime battute per una percussione di Durmisi contrata in corner da Semino, ma poco dopo l'Italia passa: dalla fascia sinistra è Campaniello a crossare col mancino per il perfetto inserimento di Blini, che da due passi brucia tutti: 1-0 e rete interamente targata Empoli. Al 19' bella iniziativa palla al piede, lungo la fascia destra, da parte di Ballabio che serve dal limite Campaniello: conclusione ancora murata. La nazionale sembra in controllo, ma al 27' ecco la doccia fredda: sul corner dalla destra di Juric è Durmisi ad irrompere di testa, troppo solo, nel cuore dell'area azzurra e fare secco Longoni. Fra i ragazzi di Favo si insinua qualche dubbio e la Slovenia esce altre due volte dal cantuccio, prima con Blasko e poi ancora con l'indemoniato Durmisi che di giro alza non di molto sulla traversa.

Nella ripresa la tensione si fa palpabile e lo spettacolo inevitabilmente ne risente, complice la stanchezza della terza gara in quattro giorno. L'Italia ci prova d'astuzia, con la ripartenza innescata dal portiere Longoni per Zanaga, cross preciso per Campaniello ma la conclusione ghiottissima è a lato. Lo stesso Longoni è bravo a sventare sul suo palo un cross infido del neoentrato Slovenc. Il ct prova a inserire forze fresche e a 7' dal termine è proprio il neoentrato Calvani a infiammare sulla sinistra, ma il suo ottimo traversone basso è sventato in extremis dalla retroguardia slovena.
Il destino azzurro potrebbe cambiare a 3' dal termine, sulla grande giocata di Zanaga: controllo in area, lob a liberarsi del marcatore e conclusione a colpo sicuro parata miracolosamente da Handanovic. Preme l'Italia, che poco dopo va ancora vicina al gol con l'inserimento aereo di Campaniello.
Tira aria di calci di rigore, e così è. L'epilogo più crudele premia l'Italia, che parte bene (gran parata di Longoni), si impaurisce (errore di Natali) ma poi fa festa con l'ultimo rigore, nella serie ad oltranza, trasformato col cucchiaio da – noblesse oblige - Campaniello.

In Carinzia, nell'altra semifinale, l'Eire tutto corsa piega, grazie a un gol nelle prime battute del centravanti del St Patrick, Noolan, i padroni di casa dell'Austria. Il primo gol subito nella manifestazione è sufficiente per fare sfumare il sogno degli asburgici di scendere a Gradisca per la finalissima.

*******

RISULTATI SEMIFINALI MASCHILI semifinali 1°-4° posto: Italia-Slovenia 7-6 dopo i calci di rigore, tempi regolamentari 1-1, Eire-Austria 1-0; semifinali 5°-8° posto: Rep.Ceca-Portogallo 3-1, Macedonia del Nord-Romania 5-2 dopo calci di rigore (1-1); semifinali 9°-12° posto: Messico-Emirati Arabi 2-0, Arabia Saudita-Norvegia 2-0

PROGRAMMA: finalissima a Gradisca lunedi 1 maggio alle 18. Finali di consolazione tutte alle 11.

*******

IL TABELLINO

ITALIA - SLOVENIA 7-6 dopo i calci di rigore (tempi regolamentari 1-1)
Gol: pt 10' Blini, 27' Durmisi.

ITALIA: Longoni (Milan), Semino (Sampdoria, poi Tavanti, Empoli), Marello (Udinese, poi Calvani, Lazio), Ballabio (Monza, poi Bagordo, Empoli), Natali (Barcellona), Reggiani (Sassuolo), Zanaga (Empoli), Campaniello (Empoli), Prisco (Napoli), Comotto (Milan poi Damiano, Atalanta), Blini (Empoli, poi Lontani, Milan). All. Favo.

SLOVENIA: Handanovic, Videnovic, Simnovec, Viher, Premrl (Slovenc), Hocevar (Pucelj), Juric (Belovic), Durmisi, Blasko (Zver), Mehle, Mesko. All. Vugdalic.

NOTE - Ammoniti Marello, Simnovec.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 29/04/2023
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,18152 secondi