Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


PROMO B - Vincono le squadre di testa, prende quota il Fiumicello

Ventiseiesima giornata scoppiettante con le prime cinque della classe uscite vincenti dalle loro sfide e l’Ufm mantiene due e tre punti di vantaggio rispettivamente su Kras Repen e Lme. In coda passo avanti del Trivignano

A meno quattro dal termine resta tutto invariato in vetta al girone B di Promozione, mentre cambia qualcosa in coda, dove il Trivignano con il successo di ieri per 1-0 (Issakoli) contro la Sangiorgina supera la Trieste Victory Academy distanziandola di tre lunghezze e spingendola nella zona rossa. Biancorossi oggi usciti sconfitti nella gara contro la capolista che non sbaglia, così come non falliscono Kras e Lme rispettivamente impegnate contro Risanese e Ronchi.

In una giornata caratterizzata da sette successi casalinghi e un solo pareggio – quello dell’anticipo di ieri per 1-1 (Zanon, Castenetto) tra Cormonese e Pro Romans Medea - spiccano le otto marcature registrate al “Boito” di Monfalcone dove l’Ufm supera con un rocambolesco 5-3 la Trieste Victory Academy. Non è stata, quindi, una passeggiata per i ragazzi di mister Zanuttig, che la sbloccano dopo un quarto d’ora con Aldrigo, prima del pareggio al 26’ di Hoti. Ci pensa Acampora a risistemare i giochi mettendo a segno una doppietta tra il 34’ e il 46’. Gli ospiti non ci stanno a perdere, la posta in palio chiamata salvezza è alta pure per loro e così al primo giro di lancette della ripresa accorciano le distanze con Lo Perfido per trovare tre minuti dopo il pareggio ancora con Hoti. La squadra con il miglior attacco del girone (con oggi sono 60 le reti all’attivo) rimarca il suo primato e poco prima dello scoccare della mezzora si riporta in vantaggio con il solito Acampora, mentre Budai firma la manita al termine dei minuti regolamentari.

Spettacolo anche allo “Skabar” dove non sono mancati i gol, tant’è che il pubblico ha potuto assistere ad un divertente 3-2 e onore alla Risanese che nonostante debba salutare la Promozione non ha ancora tirato i remi in barca. Partono forte i carsolini e dopo circa mezzora sono già avanti di due reti grazie alla doppietta di Pitacco (15’ e 34’). Accorciano le distanze i bianconeri al ’74 con Codromaz, ma la gioia dura appena un minuto perché ci pensa Buzzai a siglare la terza rete per la formazione casalinga. I ragazzi di Mauro ci provano fino alla fine e al ’91 De Cecco chiude il match sul definitivo 3-2.

Colleziona il sesto risultato utile consecutivo il Lavarian Mortean che mantiene il terzo gradino del podio salendo a quota 56, a -1 dal Kras e a -3 dell’Ufm. Al “Beltrame” gli uomini di Pittilino, oggi sostituito in panchina da Riccardo Migliore causa squalifica, s’impongono per 2-0 al cospetto di un combattivo Ronchi. Le reti tutte nella ripresa: al 56’ Rosero e raddoppio all’84 di Madi, entrato sul terreno di gioco da appena un minuto.

Ancora viva la Virtus Corno quarta forza del campionato e lo dimostra il 2-0 inflitto quest’oggi all’altalenante Pro Cervignano che non può ancora dichiararsi matematicamente fuori dai pericoli. Bastano quattro minuti ai virtussini per portarsi in vantaggio grazie al tiro dagli undici metri di Volas, al comando della classifica marcatori con 16 reti. A cinque minuti dall’intervallo l’acuto di Kodermac mette fine ai giochi regalando tre punti ai suoi e restando in corsa per la zona playoff.

Non sogna ormai più i playoff, ma sale a quota 40 agguantando il Ronchi, l’Ancona Lumignacco che rifila un rotondo 4-0 al Sant’Andrea San Vito, arrivato in ritardo sul terreno di gioco causa traffico intenso che ha fatto posticipare l’inizio del match alle 16.15. Primo tempo che si chiude sul parziale di 1-0 con la rete messa a segno alla mezzora da Zanardo, dilagano i ragazzi di mister Motta nella ripresa calando il poker. È ancora Zanardo a timbrare il cartellino dopo cinque minuti dall’avvio della ripresa, seguito al ’71 da Osso Armellino. Chiude i giochi Stefanutti insaccando in rete per il definitivo 4-0 nel secondo dei minuti di recupero.

Continua il campionato positivo della matricola Fiumicello a cui oggi “all’Andrian” basta una rete di Tomasin, arrivata però soltanto al ’94, per imporsi sul Sevegliano Fauglis che resta fermo a quota 39, mentre la formazione di Trentin si porta a 34 punti distanziandosi dalla zona retrocessione che vede attualmente Risanese (6), Sant’Andrea San Vito (9), Pro Romans Medea (27) e Trieste Victory Academy (27).

Un rush finale che promette ancora scintille fino al triplice fischio finale dell’ultima di campionato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 14/04/2024
 

Altri articoli dalla provincia...



IL PUNTO - La nuova Terza categoria

Sarà il match di ritorno dei play-out tra Zompicchia e Aris San Polo a determinare l'ultima squadra retrocessa dalla Seconda categoria. La sfida si ...leggi
23/05/2024
















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,13789 secondi