Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


PROMO B - Ufm in paradiso! Trivignano a rischio, Fiumicello salvo

La penultima giornata promuove i cantierini. Si salva anche la Pro Cervignano, la Virtus Corno perde a Trieste e saluta i playoff



L’Ufm vince il girone B di Promozione e vola in Eccellenza. La squadra di mister Zanuttig con 68 punti, il miglior attacco del girone ed una sola sconfitta subita nel girone di ritorno, si aggiudica meritatamente il campionato con una giornata d’anticipo. Alle sue spalle vincono Kras (64) e Lavarian Mortean (60), mentre frena la Virtus Corno (57) sconfitta dalla Trieste Victory Academy che con il successo odierno e quello di giovedì allo "Zimolo", supera il Trivignano di una lunghezza mandando i bianconeri nelle sabbie mobili della zona retrocessione e quindi bagarre per la salvezza che darà il suo verdetto definitivo soltanto all’ultima giornata.

La marcia trionfale dei cantierini non si arresta e con la vittoria di oggi per 2-0 ai danni del Sevegliano Fauglis, l’Ufm ottiene una promozione che dopo un avvio di stagione non facile, pochi quotavano. Le reti nel primo tempo di Acampora (30’) e Lo Cascio (36’) stendono in sei minuti la formazione di casa che ha comunque combattuto fino al fischio finale, ma oggi l’entusiasmo dei monfalconesi ha prevalso su tutto e tutti.
Poteva solo vincere il Kras per continuare a sperare di conquistare la vetta e così ha fatto battendo nel derby il Sant’Andrea San Vito per 3-0. I carsolini partono subito forte e in soli 9 minuti sono già avanti di due reti grazie alla doppietta di Solaja. Il terzo sigillo porta la firma di Perhavec che al 71' cala il tris e chiude i giochi. I ragazzi di mister Knezevic ottengono aritmeticamente l’accesso ai play off dove se la vedranno col Lme. Attualmente la classifica sorride agli uomini del patron Pattaro che dopo aver perso malamente in settimana contro il Sevegliano, oggi hanno sconfitto di misura la Cormonese con un fendente di Zucchiatti sul finire della ripresa. Sono tre le lunghezze che ora li separano dalla Virtus incappata in una pesante sconfitta ai fini della classifica (niente eventuali playoff per scontro diretto nefasto col Lavarian) contro la Trieste V.A. Alla formazione del tecnico Tropea basta un gol, quello messo a segno dopo tre giri di lancette da Loperfido, per decidere il match. E così i giuliani in una settimana conquistano 6 punti e si ritrovano momentaneamente al di sopra della soglia rossa a quota 34.

Una lunghezza sopra al Trivignano che già assaporava la salvezza, ma che dopo il ko interno di giovedì contro la Trieste V.A. e la sconfitta di oggi contro il Ronchi, se la giocherà domenica quando affronterà in casa il Sant’Andrea San Vito ormai retrocesso, con un orecchio a quanto accadrà al "Pierino Dissabo" dove sarà in scena la Trieste V.A. La formazione di mister Sinigaglia, oggi assente dal terreno di gioco per squalifica, incappa in un pesante 3-0. All’ultimo minuto del primo tempo doccia fredda per i bianconeri che si ritrovano sotto di una rete: palla vagante in area, contrasto tra Tulisso e Calistore il quale è lesto a calciare e sbloccare il risultato. Al minuto 65’ pallone filtrante di Feresin per Sammartini che a botta sicura calcia verso lo specchio della porta per il doppio vantaggio casalingo. La chiude tre minuti dopo Calistore che crossa dal fondo colpendo un uomo della retroguardia bianconera che nel tentativo di rinviare commette un autogol. Da segnalare per il Trivignano il debutto in prima squadra del giovane classe 2004 Thomas Bertoni partito quest’oggi titolare.
Non è messa meglio la Pro Romans Medea che resta ferma a 31 punti e che può solo sperare in un miracolo seppur dovesse battere l’Ancona Lumignacco all’ultima giornata. I giallorossi escono sconfitti tra le mura amiche, costretti a cedere alla supremazia della Sangiorgina che, ritrova dopo i tre punti nel derby di giovedì scorso a Cervignano, un'altra vittoria esterna. A decidere la gara le reti tutte nella ripresa di Kuqi e Akuako Sarpong. E biancocremisi che salgono a quota 45 a ridosso della prime quattro forze del campionato.

Salvezza matematica per il Fiumicello che con il pareggio di oggi al campo "Andrian" contro l’Ancona Lumignacco conquista la permanenza in categoria. La matricola guidata da mister Trentin passa in vantaggio al 4’ della ripresa con il penalty messo a segno da Fabris, per poi terminare sul risultato di 1-1, raggiunta a -3’ dal fischio finale dalla marcatura di Osso Armellino.
Può finalmente tirare un sospiro di sollievo la Pro Cervignano che batte 3-0 la Risanese con mister Santulli che conquista i primi tre punti dall’avvento sulla panchina gialloblù. A timbrare il cartellino oggi ci hanno pensato Peressini e Delle Case per una classifica che dice 38 punti e salvezza conquistata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/nxjkoC4.jpeg

https://i.imgur.com/Of1f5ap.jpeg

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 28/04/2024
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,16013 secondi