Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


PRIMAVERA - Ko pesante a Empoli. E ora si fa durissima

Con un gol per tempo i toscani lasciano l’ultimo posto, invischiando i bianconeri. Friulani senza ritmo. Gasparini nel finale salva da un tracollo più pesante



Seconda sconfitta consecutiva dopo quella di Roma, l’Udinese scivola anche a Empoli e da’ la netta impressione di essere in un vortice negativo alquanto preoccupante. Quello emerso dalla trasferta in terra toscana è allarmante: squadra involuta, senza ritmo, mai pericolosa e costantemente distratta. Sintomi di un malessere che sta facendo precipitare la squadra, che qualora il Milan dovesse vincere contro il Napoli, spingerebbe la squadra di Sassarini all’ultimo posto della classifica. La gara che ha aperto le fatiche della sedicesima giornata ha visto Lirussi e compagni soffrire di amnesie e di mancanza di idee a tratti difficile da comprendere. Nella prima parte di gara l’Udinese tenta di fare la gara, ma le sporadiche giocate bianconere, ispirate da Bocic, si spengono sul muro difensivo dei ragazzi di Zauli. Quarantacinque minuti di equilibrio. Ma quando si attende solo il fischio finale per godersi il the, arriva improvviso il gol dell’Empoli. Corner battuto sul secondo palo, dove Matteucci salta indisturbato di testa e batte Gasparini, con Donadello incapace di contenere l’avversario, lasciandosi sorprendere in anticipo. Mazzata. Una segnatura che si riflette anche al rientro in campo, dove i bianconeri, costretti a fare la partita, dimostrano tutte le pecche di questo inizio d’anno. Zero conclusioni e ampi spazi aperti alle ripartenze empolesi, che provocano brividi continui. Al 55’ Zanolla si immola per salvare sulla riga un goal fatto di Bozhanaj e al 60’ una sfortunata deviazione di Kubala sulla punizione calciata da Ricci, confeziona il raddoppio degli azzurri. Il finale è ancora di marca toscana e solo alcune prodezze di Gasparini evitano danni ulteriori.

EMPOLI-UDINESE  2 - 0
Gol: pt. 47’ Matteucci (E), st. 15′ aut. Kubala (E)

EMPOLI: Saro; Donati, Matteucci, Curto, Ricchi; Perretta, Ricci, Belardinelli; Montaperto (dal 70′ Zelenkovs); Cvancaka (dal 85′ Bertolini), Bozhanaj (dal 82′ Viligiardi). A disposizione: Vivoli, Lattanzi,  Folino, Canestrelli, Milani,  Seriani. All.: Lamberto Zauli

UDINESE: Gasparini; Donadello, Zanolla (dal 66′ Mazzolo), Gkertsos (dal 82′ Beak), Parpinel, Vasko, Bocic (dal 57′ Di Franco), Pecos Melo (dal 66′ Compagnon), Lirussi, Micin (dal 82′ Comisso), Kubala. A disposizione: Crespi, Snidarcig, Filipiak, Renzi, Ilic, Ballardini. All.: David Sassarini

ARBITRO: Sig. Alessandro Di Graci (Como)

NOTE: Ammoniti: 44′ Vasko (U), 51′ Belardinelli (E).



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da Gianpaolo Leonardi il 25/01/2019
 

Altri articoli dalla provincia...












PRIMAVERA - Cercasi miracolo a Torino

Otto sconfitte consecutive e ultimo posto in classifica. Questo lo score pesantissimo con il quale l’Udinese di Stefano Daniel si presenterà in campo sabato alle ore 17 a Torino p...leggi
07/03/2019







Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,05705 secondi