Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


SECONDA D - Cade l'Azzurra. Giochi riaperti per i posti play-off

Dell’inciampo dei goriziani ne traggono beneficio in tanti, dalla Victory alle pretendenti Isontina e Primorec. Si apre un solco in coda, Vesna corsaro a Gorizia, il Campanelle le suona al Breg. Turriaco decimato, passa il Sovodnje. Cormonese tutto facile a Piedimonte e butta male anche per il Moraro

Fattore campo in gran parte a gambe all’aria nel girone D di Seconda categoria dove non si registra alcun pareggio nella 5ª di ritorno, con ben sei vittorie sui campi avversi. E lo sono anche pesanti ad iniziare da quella di sabato ottenuta dal Vesna nel rione goriziano di Straccis per 1-0 sull’Azzurra, seconda in classifica. Match-winner Cuk nel primo tempo e i carsolini ringraziano il proprio portiere Bombardieri per aver parato il rigore del possibile pari a Bytyqi e il palo per aver fermato il pallone calciato da Trevisan.

Della caduta dell’Azzurra ha beneficiato la Triestina Victory allungando ad un rassicurante +10 sui goriziani, cogliendo l’intera posta al “F.lli Visentini”, rettangolo amico del Cgs, per 4-1. Alla mezzora del primo tempo va a rete Godeas, seguito dieci minuti dopo da Steiner. Al 2’ della ripresa gonfia il sacco nuovamente Godeas e due minuti dopo Di Stefano accorcia le distanze. Ristabilite subito dopo ancora da Steiner. Al 90’ Di Stefano si fa parare un calcio di rigore.
Pur rimanendo al terzo posto, si avvicina all’Azzurra il Sovodnje, corsaro al “Minin” di Turriaco, battendo per 1-0 i rimaneggiati bisiachi privi ancora del bomber Piagno e di altre sette titolari infortunati. Nonostante ciò gli ospiti non hanno trovato il tappeto rosso, tutt’altro.

Tutto invece più facile per la Cormonese che ha passeggiato in riva all’Isonzo, sul campo del Piedimonte, uscendo con sei palloni infilati nella rete gialloblù. Graneri, D’Urso e Riz aprono la strada alla successiva tripletta del bomber Zufferli.
Si rifà sotto l’Isontina, vince 1-0 il match casalingo  con il Muglia, rete di Battistutta dopo una ventina di minuti e i play-off sono ad un punto.
Vicinissimo anche il Primorec, uscito con i tre punti dal “Baiamonti” dopo aver superato, anch’esso con il minimo sindcale di 1-0 l’Audax Sanrocchese, scivolata nuovamente verso l’imbuto dei play-out, sebbene potrebbe uscirne in virtù dell’ampio solco con la terzultima. La rete da tre punti porta la firma di Furio Tesser.

Tre punti li prende anche l’Opicina vincendo la gara al “Nereo Rocco” con il Moraro per 4-1. Cortellino e Pecorari firmano i primi due gol su azione, poi dal dischetto vanno a segno prima Saggin e poi Orlando. I bianconeri isontini timbrano il cartellino con il solo Maurencig e restano terzultimi con solo 9 punti all’attivo, undici in meno del Muglia, al piano di sopra.
Colpo grosso del Campanelle nel derby triestino di San Dorligo con il successo per 1-0 sul Breg che si conferma ancor una volta  altalenante in casa, cinque vittorie e quattro sconfitte con un solo pareggio. Il Campanelle, in rete al 21’ con Fontanella, si porta in zona meno rischiosa di classifica.  


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 09/02/2020
 

Altri articoli dalla provincia...




COPPA DISCIPLINA - Ecco le meritevoli

L’ultimo comunicato ufficiale della Federcalcio regionale della stagione 2019/20 ha tra gli allegati le classifiche ufficiali, comprensive quella della Coppa Disciplina, da sempre ritenuta molto importante soprattutt...leggi
28/06/2020

INGOL - Una App pensata anche al calcio femminile

Dopo la inattesa anticipazione sulle norme che entreranno in vigore dal 15 luglio tutto sembra far presagire il ritorno degli sport di contatto all’aperto, tra questi ovviamente il calcio, nelle zone dove l’emergenza e la pande...leggi
22/06/2020














Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,67137 secondi