Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

UDINE CITY - Pittini: «Ci siamo distratti troppo»

Il tecnico degli udinesi percepisce che la spina è staccata dopo aver raggiunto la salvezza. «Era importante prendere i tre punti. Vittoria dedicata al nostro vice presidente Todon». Primo poker per il capitano Della Bianca: «Segnare è un momento particolare, farne quattro ancor di più»

L’Udine City continua ad onorare il suo campionato, difficoltoso ma comunque coronato con la salvezza, passa 8-7 sul campo del Maniago, ultimo in classifica, con una primizia: il primo poker in carriera del capitano Edoardo Della Bianca. «E’ sempre un momento particolare segnare un gol, segnarne quattro ancora pi, ma sono contento che abbiano portato alla vittoria della squadra. Al Maniago fa onore aver guadagnato l’unico punto sul campo difficile dell’Altamarca e pertanto sapevamo di affrontare una partita non facile perche danno sempre il massimo, come del resto lo hanno dimostrato in tutta la stagione. Da parte nostra, nonostante le defezioni in rosa, abbiamo dimostrato di voler portare a casa il risultato e ci siamo riusciti».

Se l’aspettava una partita di questo tenore il tecnico degli udinesi Pittini che aveva messo sul chi va là i giocatori: «Da come ci stiamo allenando si nota che abbiamo staccato la spina. Era importante prendere questi tre punti per dare un segnale a tutti noi di un campionato sofferto, difficile che dovevamo “semi chiudere” bene».
Otto reti realizzate ma sette subite, se l’attacco ha funzionato, qualcosa di meno la fase difensive: «Questa palestra sembra fatta apposta per giocare in pressione e non è il modo migliore in questo momento di far calcio. Siamo stati distratti ma in ogni caso va bene così. Festeggiamo diversi gol dei giovani, abbiamo due ragazzini di grande prospettiva e sono contento che abbiano segnato entrambi ma non dimentichiamo il poker di Della Bianca. Una dedica? Al nostro vice presidente Stefano Todon che ieri ha perso la mamma e la squadra tutta si unisce al suo dolore. Forza Stefano!».

In questi giorni si parla di modifiche in corso d’opera sul numero di retrocessioni dalla serie B e anche mister Pittini non vede di buon occhio questa prospettiva: «Sarei inorridito se accedesse una cosa simile, per me il titolo sportivo è sovrano. Ciò che sancisce il campo dev’essere rispettato. Mi auguro non ci siano cambiamenti, anche se dovessero coinvolgere Palmanova o Maniago, alle quali sono affezionato essendo società della mia regione, ma i sacrifici fatti devono essere figli di quello che è iniziato e che dovrebbe così terminare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/7Y6KhyY.jpg

https://i.imgur.com/Wo9Q1Sl.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 11/04/2021
Tempo esecuzione pagina: 0,16491 secondi