Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


UNDER 15 - Cjarlins Muzane e Donatello, si deciderà tutto al ritorno

Partita intensa a Carlino, in cui accade tutto nel primo tempo: sblocca le marcature Di Bello, portando avanti gli ospiti; replica poco dopo Crainic. Nella ripresa poche emozioni, anche per via del clima ostile

Ci si aspettava i fuochi d’artificio, ma la pioggia ha rovinato la festa di Cjarlins Muzane - Donatello, semifinale d’andata tra le vincenti dei rispettivi gironi per la categoria U15.

In avvio partono forte i padroni di casa, che costringono alle corde i bianconeri. Con il passare dei minuti però la squadra ospite esce dal guscio e inizia a tessere le proprie trame di gioco, piantandosi stabilmente nella metà campo avversaria. I locali si difendono ordinatamente, ma verso il 20’ il fortino orange è costretto a capitolare: punizione laterale di Carillo e stacco imperioso di Di Bello sul secondo palo; il pallone colpisce il montante e termina in rete. Furibonda reazione del Cjarlins, che dopo non molto agguanta il pari: punizione laterale battuta al centro dell’area, sbuca coi tempi giusti Crainic che anticipa i difensori e fa 1-1. Proprio quando la gara si sta definitivamente accendendo il maltempo inizia a farsi tiranno e le due squadre sono costrette ad abbassare i ritmi, rimandando tutte le decisioni alla gara di ritorno.

Il presidente dei bianconeri Simone Roncosi è così espresso sul match: “Una partita di altissima categoria, ben superiore al campionato che le due formazioni hanno disputato. Dispiace per il tempo, che ha portato le due squadre ad essere troppo conservative. Quando due formazioni di questo livello si scontrano, evento sin troppo raro in regione, sarebbe sempre bello poterle vedere al meglio. Sono convinto che se il calcio friulano vuole crescere deve rendere più selettivi i campionati, per far scontrare squadre di livello più vicino: non è possibile vedere due sole partite di questa intensità ogni anno, non è costruttivo. Né per noi, che abbiamo esigenza di alzare il livello, né per le squadre che hanno bisogno di ancora un po’ di tempo per crescere nel settore giovanile”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 11/05/2023
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,13856 secondi