Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


LCFC PN - La Gioventù Maniaghese vince il testa-coda

Nell’anticipo della dodicesima giornata, netto successo della capolista per 3-0 sul campo del Bannia, grazie alla rete di Salvo su rigore, il gol di Selva e l’acuto di Zecchin. Questo successo vale ai nero-oro l'accesso matematico alla Divisione Argento Top per la seconda fase di stagione

Era un testacoda delicato quello che andava in scena giovedì 1° febbraio, valido come anticipo della dodicesima giornata della Divisione Argento di Pordenone. Il Bannia ultimo della classe cercava il colpo per rilanciarsi e infondere fiducia a tutto l’ambiente, ma a farle visita arrivava una Gioventù Maniaghese più lanciata che mai e desiderosa di chiudere al meglio la prima fase mettendo pressione al Corva. Per gli ospiti nero-oro era l’ultima gara, visto che all’ultimo turno dovrà osservare il turno di riposo e quindi vietato sbagliare per loro.

Sin dai primi minuti la partita prende una fisionomia ben definita. La Gioventù Maniaghese la fa da padrone e pone Rubicone sulla metà campo, fermando al meglio sul nascere tutti gli avversari. La gara procede, fin quando arriva l’episodio chiave che stappa la partita:  Selva riceve palla da rimessa laterale, rientra sul sinistro e dentro l’area viene steso da un difensore del Bannia. Il direttore di gara non può esimersi nel concedere il calcio di rigore in favore degli ospiti. Sul dischetto si presenta Salvo, il quale con freddezza e precisione insacca, siglando la seconda rete consecutiva nel giro di due gare. Il Bannia non ci sta e cerca la reazione mettendo in seria difficoltà la retroguardia della Gioventù Maniaghese: l'attacco dei biancoazzurri, infatti, si rende particolarmente temibile quando, una volta colpito il palo, cerca la conclusione a rete e trova come ultimo fondamentale ostacolo lo stoico Manzoni, il quale salva sulla linea palla e risultato. Sicuramente l’occasione più nitida della prima frazione di gioco, conclusa sul punteggio di 0-1 in favore dei forti ospiti.

Dopo un primo tempo più equilibrato e combattuto del previsto, nella seconda parte di partita vede venire fuori la maggior qualità e condizione fisica dei ragazzi della Gioventù Maniaghese. Dopo un tentativo di Olivo non andato a buon fine, ecco arrivare a stretto giro di poste la seconda rete del match. Piccin è lesto a battere in rapidità con furbizia un calcio d’angolo e, sorprendendo gli avversari, appoggia la palla sulla fronte di Selva, bravo a depositarla in fondo al sacco in piena libertà. Sul finale di gara c'è spazio anche per una grande azione corale dei nero-oro. Su una rimessa laterale per il solito Selva, scambio fluido con Zecchin e palla in profondità a servire Marcolina Laubia, generoso davanti al portiere a passarla in mezzo, trovando prima il liscio di Pauletta e poi il tap-in vincente di Zecchin.

Termina così con un bel 3-0 in favore della Gioventù Maniaghese, brava a non sottovalutare l’impegno e con freddezza conquistare altri due punti utili per volare a quota 19 punti e porre fine al meglio alla sua prima fase, sperando in qualche passo falso del Corva (ora secondo in classifica con 17 punti ma due gare ancora da disputare). Per il Bannia sconfitta dolorosa, nonostante una prima frazione di gioco davvero gagliarda ma la squadra biancazzurra resta ferma a 1 punto in fondo alla classifica in compagnia dell’Audax. Per i nero-oro, invece, testa già proiettata verso la seconda fase di stagione della Divisione Argento, con l’obiettivo chiaro di continuare questa striscia di risultati positivi e poter brindare, a fine stagione, il passaggio nella Divisione Oro di Pordenone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 02/02/2024
 

Altri articoli dalla provincia...









CSI - Colpo da terzo posto per il Gialuth Roveredo

Il Gialuth Roveredo piazza il colpo nel recupero dell’undicesimo turno, nel campionato Csi di Pordenone e sopravanza così al terzo posto con 21 punti, superando gli avversari del Brugnera, fermi a quota 19, in una bella lotta dove si trovano anche i Camolli. L&r...leggi
12/04/2024





LCFC PN - Il Sacile è campione

  Mancava solo la matematica dopo un cammino pressoché perfetto con tutte vittorie e un solo pareggio e alla fine il Sacile in virtù del successo...leggi
09/04/2024





Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,11533 secondi