Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


LCFC BRONZO C - Pieris promosso. Aquile e Real Cervignano recriminano

I commenti al turno di campionato che ha visto vincere di misura anche l'Altura Trieste. Pareggio con gol tra Carlino San Gervasio e Inter San Sergio e tra Gorizia e Ronchi...



 

CARLINO SAN GERVASIO - INTER SAN SERGIO 1-1

Flavio Mongardini (terzino dell’Inter San Sergio): “E’ stata una partita molto tirata contro il Carlino, ma incomincio a dire che ha davvero un gran bell'impianto. Siamo partiti sùbito in bomba e abbiamo creato diverse occasioni con Sovic, Bosco e Francesco Bernobi. Proprio quest'ultimo sblocca il risultato su imbeccata di Zanella. Il Carlino, dal canto suo, prende una traversa su calcio piazzato, perchè nella porta-lato spogliatoi c'era una visibilità un po' limitata. Nel secondo tempo smettiamo un po' di giocare purtroppo, un po' per stanchezza un po' per leggerezza nostra. E al 70' il Carlino pareggia su un'azione, in cui sbagliamo un fuorigioco.  C'è stata un po' di tensione in campo durante la ripresa, svanita con un bel terzo tempo offerto dagli avversari”.

TAGLIAMENTO - REAL CERVIGNANO 0-0

Ondino Parmeggiani (presidente del Real Cervignano): “E’ stata la solita storia, ci siamo mangiati i soliti gol incredibili e alla fine ci sono state due parate decisive del nostro portiere, che ci hanno evitato la sconfitta. Ma se non segni…: la prossima ce l’avremo venerdì alle 20.45 a Villa Vicentina contro il Sant’Andrea e sarà l’ultima per questa stagione. Avremmo fatto la coppa, ma alla fine non la faremo perché abbiamo troppi infortunati e anche in quest’ultima partita giocata avevamo più indisponibili che disponibili”.

PIERIS - SANT’ANDREA SAN VITO 1-0

Michele Santostefano (“conducator” del Pieris): “Abbiamo vinto 1-0 con gol di Simone Boletig a metà del primo tempo e siamo stati promossi nell’Argento. E’ stata una partita, in cui abbiamo avuto alcune belle occasioni da rete ma abbiamo subìto più del dovuto la bella prestazione del San Andrea San Vito. Siamo contenti del risultato, meno della prova. Un applauso ai nostri avversari, in questa circostanza si sono dimostrati essere una signora squadra. Adesso la testa è alla prossima partita per raggiungere il massimo risultato possibile. Bravi e basta”.

Riccardo Schillani (punta e anche dirigente del Sant’Andrea San Vito): “Faceva tanto tanto caldo e non è stato facile per questo, ma è stata comunque una bella partita giocata fino alla fine. Ci hanno segnato a metà primo tempo su una distrazione. Sono una bella squadra, ma un paio di occasioni le abbiamo avute. La prossima ce l’avremo venerdì alle 20.45 a Villa Vicentina, poi giocheremo la coppa e avremo il Club Altura, lo Staranzano e il Fiumicello”.

GORIZIA - RONCHI 2-2

Salvatore Bontà (tecnico del Gorizia): “La partita è finita in pareggio 2-2. Partiamo benissimo noi, che troviamo sùbito due gol con CozHoti. Gli avversari, però, man mano crescono, segnando il 2-1 a fine primo tempo su un errore del nostro portiere che sbaglia una presa. Nella ripresa avversari presto pericolosi e arriva il 2-2 su un cross che va direttamente in rete. Per il resto occasioni da entrambe le parti, ma il risultato si inchioda sul 2-2”.

Roberto Boscarol (trainer del Ronchi): “Abbiamo pareggiato 2-2 dopo che il Gorizia si era portato sul 2-0 e aver concluso il primo tempo sotto per 2-1. E’ stata una partita a momenti, diciamo perciò complessivamente equilibrata. Per noi hanno segnato Santepizzo e Gianluca Tomasella. C’era molto caldo, perché abbiamo giocato alle 13.30 in anticipo in quanto alle 15.30 c’era la prima squadra del Gorizia…. Adesso ne avremo ancora una lunedì alle 20.30 a Vermegliano”.

CLUB ALTURA TRIESTE - LE AQUILE 3-2

Lorenzo Moscolin (attaccante del Club Altura Trieste): “Abbiamo vinto 3-2. In vantaggio loro, poi 1-1 mio e di nuovo “Mosco” per il 2-1. Primo tempo meritatamente in vantaggio noi. Nella ripresa le Aquile sono cresciute e hanno pareggiato. Poi la rete della vittoria su rigore realizzato da Franzin e procurato da Moscolin su assist di Lanciano”.

Nicola Pellizzar (tecnico de Le Aquile): “E’ stata una bella partita contro una bella squadra. Siamo andati in vantaggio con il nostro bomber Simone Carlo. Poi c’è stato il loro incredibile uno-due tra il 20’ e il 22’ ad opera del loro bravo attaccante Moscolin. Nel secondo tempo abbiamo fatto undici cambi, avendo a disposizione tutta la rosa e siamo riusciti a pareggiare al 24’ con Salvatore Fasciana che chiamiamo Salvo. Infine al 38’ ci hanno segnato il 3-2 su rigore e dare un rigore al 38’… ti partono i nervi, è normale. Ci sono state quattro espulsioni per proteste. A me piace collaborare e perciò scrivo periodicamente dei suggerimenti per migliorare la situazione, però è un dato reale che gli arbitri siano anziani… Ora chiuderemo il campionato a Pieris, i nostri avversari fanno anche una festa finale con tanto di concerto. Per noi sarà l’ultima partita, perché poi non faremo la coppa in cui si potrà tesserare chiunque! Pure giocatori di serie A e questo non è giusto…”.

Massimo Laudani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 18/04/2024
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,14453 secondi