Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


LCFC - Sacile in affanno a San Giovanni, ma alla fine pareggia

Sotto di due reti, la capolista accorcia con Cadorin e trova il 2-2 con Lucchese. In attesa delle altre gare, salgono a nove i punti di vantaggio sulle inseguitrici



Sul campo in erba sintetica di via del Fante a San Giovanni di Casarsa, in una serata fresca e umida, si sfidano Sporting San Giovanni e Sacile per la quinta giornata del girone di ritorno della Championship 3.
Lo Sporting parte molto forte e, seppur il Sacile si difenda con discreto ordine, trova il vantaggio al 10’. De Giusti si avventa su una palla vagante e, con una conclusione da circa 25 metri, trova la deviazione con la schiena di Piazzese a creare una traiettoria beffarda che sorprende l’estremo difensore ospite Grimaldi per l'1-0. Nei dieci minuti successivi i locali si muovono meglio degli ospiti, ai quali mancano le giuste distanze, arrivando al raddoppio. Siamo al 20’ quando De Forni, su una punizione capolavoro da circa 30 metri dalla porta, realizza il 2-0 con il pallone che tocca l'incrocio dei pali alla destra di Grimaldi e finisce in rete. Al 25’ reazione della capolista in una partita caratterizzata dai tiri da lontano. Lucchese da una distanza simile a quella del primo gol indirizza la sfera verso il sette, ma il portiere locale Bertolin è prodigioso nello smanacciarla fuori. Segue un quarto d'ora, fino all'intervallo, in cui il Sacile prova insistentemente ad accorciare le distanze, ma risulta poco incisivo nella manovra, mentre lo Sporting agisce con un gioco piacevole e di qualità.
I sacilesi sono primi in classifica non per caso e, dopo un primo tempo disordinato, vogliono recuperare il risultato con furore nella ripresa. Attaccano con determinazione, ma i casarsesi respingono le folate liventine per quindici minuti fino all'episodio del 2-1. Ciò accade con la schiacciata imperiosa di testa di Cadorin in area, sfruttando un calcio franco di Lucchese. Il cuoio rimbalza e finisce alle spalle di Bertolin, fra palo e traversa. Azione fotocopia al 20’, sull’angolo di Lucchese è sempre Cadorin in avvitamento, a colpire di tempia, ma il pallone questa volta esce a lato di pochi centimetri dal legno destro. Alla mezzora si completa la rimonta direttamente con la punizione di Lucchese, divenuta insidiosa dopo il rimbalzo sull’erba viscida, beffando il portiere locale. Da quel momento e fino al termine entrambe le squadre provano a vincere l'incontro, ma non riescono a superarsi. Da segnalare un buono e gustoso “terzo tempo" organizzato dagli Amatori dello Sporting San Giovanni.



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 20/03/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02237 secondi