Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


CSI - Tomè: nella Fase Coppa abbiamo maggiori pretese

Il dirigente dello Sporting Prata vede il lato positivo, dopo l'ennesimo rinvio: "Ci danno una mano a ritrovare qualche calciatore in rosa"

Situazione difficile per il campionato Csi, che dopo la sosta per il Coronavirus è nuovamente bloccato, causa maltempo. Ne parla Antonio Tomè, dirigente-giocatore dello Sporting Prata, attualmente impegnato nel girone di Fase Coppa.

RINVII - "C'è stato un ulteriore rinvio per pioggia, molto probabilmente recupereremo quest'altra giornata giovedì. Si può davvero dire che piove sul bagnato. In questo periodo le soste ci vanno anche bene perchè tra infortuni ed impegni extra calcistici eravamo sempre pochi. Questi rinvii ci stanno dando una mano da questo punto di vista. Contro il Casarsa eravamo solo tredici".

IL CAMPIONATO - "Mi sembra meglio del Collinare, ci sono degli arbitri più esperti e come qualità del gioco è superiore e stiamo faticando proprio per la forza delle avversarie".

GIRONE UNICO - "Ho visto bene l'Adv Cordenons ma anche il Villotta che ha una panchina lunga. Secondo me sono le due squadre migliori".

FASE COPPA - "Ci sono maggiori pretese. La prima partita l'abbiamo persa in maniera sfortunata ma ce la siamo giocata. Il Corva ha qualcosa in più insieme al San Lorenzo. Con il San Vito, il Casarsa ed il ToffoliCar possiamo giocarcela senza problemi".


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 02/03/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



LCFC - Nessun comunicato, occhio alle bufale

Purtroppo ci sono ancora diverse persone che definirle “imbecilli” è poco quando diffondono notizie prive di fondamento o del tutto false, le cosiddette “fake news” e chi le divulga è passibile di den...leggi
16/03/2020

UISP - Preoccupano le incongruenze del Dpcm

L’Uisp tiene a sottolineare la propria responsabilità sociale circa le misure adottate per contenere l'emergenza epidemiologica del Covid-19. La salute, in particolare la salute pubblica, come diritto e bene primario per ogni ...leggi
05/03/2020















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02042 secondi