Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


LCFC PN C - Duello di vertice, la spunta il Casarsa

Partenza in salita per gli ospiti ma prima del riposo ribaltano il parziale a loro favore. Arrembante il Valvasone nella ripresa ma Pasian fa buona guardia. La truppa di mister Cinel si laurea campione d’inverno

 

Il destino ha voluto che l’ultima partita del 2021 a giocarla fossero le due squadre che occupano i primi posti della classifica del girone C del campionato Lcfc pordenonese, ossia Valvasone e Casarsa, due squadre che alla vigilia hanno solo un punto di differenza e pertanto la partita decreterà il campione d’inverno.

Condizioni meteo splendide, molti spettatori e una tensione che ti taglia col coltello. La partita inizia male per il Casarsa con l’harakiri del portiere Pasian, il quale rinvia letteralmente addosso a Cappellari del Valvasone e nella ribattuta la palla finisce in rete. 1-0 dopo 5 minuti dall’inizio, esattamente come la partita di Coppa. I ragazzi di mister Cinel però hanno la consapevolezza che il destino è nelle loro mani e rientrano mentalmente in partita immediatamente dopo il gol. Difatti, dopo una decina di minuti, è Tellan a riportare l’equilibrio ribattendo il porta il tiro di Tamantini, smarcato da un assist al bacio di tacco di Laquatra. La rimonta casarsese si compie a 10 minuti dalla fine del primo tempo e porta la firma di Stefano Tartaglione: tiro a rientrare dal limite dell’area e palla in rete, apoteosi Tartaglione!

Il secondo tempo vede il Valvasone molto pericoloso ed offensivo, le occasioni per tornare in parità sono molte ma dove non arriva la precisione degli attaccanti, arriva Pasian, che si fa perdonare l’errore del primo tempo, aiutato da una difesa granitica gestita magistralmente dai due centrali di difesa, capitan Alberto Pastore e Alessandro Lazzaretto. Il colpo di grazia arriva a metà del secondo tempo, nel momento migliore del Valvasone. Mattia Laquatra, autore di una prestazione impeccabile e di personalità, si conquista un fallo ai limiti dell’area, il neo entrato Fabio Trevisan si posiziona davanti alla palla, studia bene la traiettoria e scocca una sassata a rientrare che si insacca nell’angolino, Salvador non può altro che seguire con lo sguardo la palla entrare in rete. Gli ultimi minuti della partita è assedio Valvasone che schiaccia il Casarsa nella propria area ma la palla non vuole entrare.

Il Casarsa è campione d’inverno, 7 vittorie su 7 partite 29 gol fatti e 4 subiti. Onore al Valvasone che forse meritava qualcosa in più. A fine partita le due squadre si sono intrattenute a lungo nel miglior chiosco del girone, gestito in maniera impeccabile dagli amici del Valvasone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 21/12/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,17745 secondi