Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


LCFC - Sacile, Poletto: la squadra mi rende la vita più semplice

Il tecnico della formazione amatoriale commenta il suo gruppo: “C’è un’ottima base di lungo corso alla quale sono stati aggiunti elementi molto validi come Petraz e Mantellato, per ora i risultati stanno arrivando”

Nel campionato Amatori Lcfc, il Sacile di mister Poletto si è aggiudicato la vittoria per 2-1 contro l’Aviano Draghi nel recupero di una delle primissime giornate di campionato. Il tecnico è soddisfatto e i risultati gli danno ragione, per una squadra che è l’unica imbattuta di Pordenone ed ha subìto il primo gol solo in occasione di questa gara: “Abbiamo vinto due a uno: loro sono passati in vantaggio su rigore, nella ripresa invece abbiamo pareggiato con Petraz sempre su rigore per un fallo di mano, mentre il sorpasso è arrivato su calcio di punizione, raccolto ancora da Petraz che ha segnato su tap-in”.

Come vedi la squadra?
“A mio avviso è una buona squadra e ci sono buoni elementi, ma ovviamente si sentono i due anni di inattività perché ci sono tanti infortuni. Ad oggi l’importante è giocare, non è facile riprendere e ci sono tanti acciacchi quindi bisogna riabituarsi. La struttura è costituita da una buona base di lungo corso alla quale sono stati aggiunti altri elementi molto validi come Petraz e Mantellato. Fino ad ora i risultati ci sono, vediamo come andrà in futuro”.

Com’è fare l’allenatore?
“Non è facile, ho iniziato ad allenare perché giocavo qui ma per raggiunti limiti d’età ho preso questa decisione. Finchè va avanti così bene, perché i risultati comunque ci sono stati, ma non è per nulla semplice, sicuramente vengo aiutato da un gruppo di ragazzi che mi segue, mi rispetta e mi rende tutto più facile, nonostante non abbia alcuna base da allenatore. Ci può essere il giocatore che ti risolve la partita, noi abbiamo gente che ha giocato in campionati importanti, ma l’allenatore deve saper far esprimere bene la squadra nel complesso”.

Statistiche di tutto rispetto che parlano di primo gol subìto proprio contro l’Aviano Draghi, per di più su calcio di rigore.
“Sì, è stata l’unica nota negativa però va bene così”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

VIDEO - La doppietta di Petraz


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 02/03/2022
 

Altri articoli dalla provincia...





LCFC - Arzene, una coppa di... rigori

AURORA SAN FOCA – ARZENE 6-7 dcr (3-3) Gol: Basso (AR), Basso (AR), Mingozzi (AU); st Corazza (AU); pts Dal Pozzo (AR); sts Rocco (AU)Sequenza rigori: Toffolo (AU) alto, Riggi (A...leggi
26/06/2022











VECCHIE GLORIE - Varmo corsaro sul Casarsa

Dopo il passo falso casalingo contro lo Zoppola, festeggia la vittoria il Varmo, che nella 4^ giornata del girone 2 del torneo Vecchie Glorie stana il Casarsa. Al “Titti Della ...leggi
24/05/2022



Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,11578 secondi